Comunicati Stampa Sport

13^ POGGIO-VALLEFREDDA – IL BILANCIO DEL MOTOCLUB FRANCO MANCINI. E GIA’ SI PENSA AL 2018.

Riceviamo e pubblichiamo:

E’ stata una edizione da record sotto tutti i profili quella numero tredici della “Poggio-Vallefredda”, la gara motociclistica di velocità in salita disputatasi nel week end dal 23 al 25 giugno 2017 e valida per il CAMPIONATO EUROPEO della specialità, oltre che per il CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA’ IN SALITA. Un bilancio positivo scaturito dalla prima riunione del comitato organizzatore successiva alla gara. Oltre 170 piloti al via, tantissimo pubblico sul percorso nonostante il gran caldo ed una gara tecnicamente avvincente, combattuta sia per le posizioni assolute che per la lotta nelle singole classi. “Anche quest’anno gli sforzi  organizzativi sono stati ripagati dal successo della manifestazione e dagli attestati di stima che ci sono giunti da tutti i partecipanti – spiegano all’unisono Gianni Scala e Williams Alonzi, rispettivamente presidente e direttore sportivo del Moto Club Franco Mancini 2000 -. Ci ha fatto piacere la larga partecipazione di piloti e le positive sensazioni che abbiamo ricevuto da tutti, in maniera particolare dai piloti d’oltralpe che hanno fatto tanti chilometri per disputare la nostra gara, sentendosi alla fine come a casa. La scelta di potenziare il “Villaggio piloti” è stata un successo, con tanti appassionati che hanno popolato il paddock nelle serate dal giovedì al sabato. Siamo stati testimoni e patrocinatori di iniziative importanti, come quella della “Apettinata”, che ha portato a raccogliere fondi per la famiglia dello sfortunato Stefano Frisanco”.

Una iniziativa che ha visto lo studio “Marco pour homme” dei due parrucchieri isolani Stefano e Marco, fare barba e capelli gratis per tutti e quattro i giorni della manifestazione, con offerta libera che ha permesso di fondi per una borsa di studio da donare ai figlioli di Stefano Frisanco, lo sfortunato motociclista vittima di un grave incidente nella edizione 2016 della Poggio-Vallefredda. “Questa è una testimonianza del nostro spirito organizzativo – aggiungono dal Moto Club Franco Mancini -. Per il resto la competizione è stata un successo anche negli imprevisti, come per la caduta con uscita di strada del pilota bolognese subito dopo il traguardo. La rigida osservanza delle norme di sicurezza, con il pubblico tenuto lontano dalla zona e la prontezza dei soccorsi hanno evitato gravi conseguenze. Per la riuscita della manifestazione, desideriamo ringraziare tutti coloro che con spirito volontaristico ci sono stati vicini in questi giorni, gli sponsors naturalmente, da quelli principali come Real Caffè, Bardhal e Metzeler, a tutti gli altri. Le amministrazioni di Isola del Liri, di Arpino e l’Amministrazione Provinciale che ci sono state vicine sotto il profilo pratico, le forze dell’ordine e la stampa che dobbiamo sottolineare, mai come in questa occasione ci è stata vicina, comprendendo l’importanza di una manifestazione che non ha eguali nel centro sud Italia e che porta il nome della nostra provincia in tutta Europa”. Ora viene il tempo di programmare l’edizione 2018. “C’è poco tempo per cullarsi. La preparazione della nostra gara richiede un impegno totale e già in questi giorni stiamo programmando la partecipazione di nostri rappresentanti agli altri appuntamenti italiani ed europei per tenere i giusti contatti con l’ambiente. Studieremo ulteriori migliorie, nella convinzione di poter mantenere la validità per il Campionato Europeo, che è il nostro fiore all’occhiello e nella speranza di dare una accoglienza ancora migliore a tutti i piloti che anche il prossimo anno vorranno onorarci della loro presenza”.

Commenti

banner_mastrazze
loading...