CRONACA

ANZIANO SIMULA UNA RAPINA PER GIUSTIFICARE AI PARENTI LA MANCANZA DELLA PENSIONE

Nella giornata di ieri, in Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, unitamente a quelli della Stazione di Veroli, deferivano in stato di libertà un 80enne di Veroli per simulazione di reato. Il predetto, nel pomeriggio del 3 maggio, denunciava di aver subito una rapina in Veroli, presso la villa di proprietà del figlio ove era intento ad eseguire dei lavori di giardinaggio. Nella circostanza dichiarava di essere stato improvvisamente aggredito da due individui con volto travisato e con accento straniero, i quali dopo averlo malmenato, si impossessavano della somma di €.700 circa, da lui detenute all’interno del proprio autoveicolo, dandosi alla fuga abbandonandolo in stato di incoscienza.  Le investigazioni immediatamente avviate consentivano di accertare, anche attraverso l’ausilio delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza della villa, che l’evento denunciato non era mai accaduto ma era oggetto di una simulazione posta in essere da parte dell’anziano, al fine di giustificare ai familiari l’ammanco della somma di denaro costituente la propria pensione. Successivamente l’uomo, posto di fronte all’evidenza delle risultanze investigative,  ammetteva di non aver subito la rapina mentre si trovava presso la proprietà del figlio ma bensì in altra località ed in altro contesto. Sono in corso indagini tese a verificare la veridicità dell’evento.

Commenti

GARDEN Center Sora


loading...