Comunicati Stampa POLITICA

ARPINO – GRADOGNA: “SINDACO INCAPACE”

Riceviamo e pubblichiamo:

Il Sindaco di Arpino, ingrato e apparente buonista, pur di non dichiarare apertamente che, sia nel 2013 e sia nel 2017 l’amministrazione comunale non ha garantito alcun contributo alla Pro Loco per l’organizzazione del Gonfalone, pur dichiarando che lui non si occupa di politica, cerca di buttare nella bagarre politica la discussione tirando fuori altri temi. Ma puntualmente il sottoscritto è qui a rispondere piaccia o no.

Innanzi tutto non occorre un titolo per poter esprimere un pensiero, caro Sindaco, ma se proprio Le interessa Le dico che il sottoscritto parla a titolo di chi pur di non vedere una pro Loco tracollare si è messo la mano in tasca, ha messo a disposizione mezzi, operai ed attrezzature a titolo gratuito pur di sostenere le manifestazioni piu’ importanti che si tengono ad Arpino, ma questo forse Le è sfuggito o Le ha fatto comodo non considerarlo.

Per quanto riguarda “gli strapuntini” così chiamati dal Sindaco, forse ha sbagliato persona, in quanto il sottoscritto, dopo aver risanato le casse del “Certamen”  ha rassegnato le proprie dimissioni e vive tranquillamente da sempre del proprio lavoro. E l’ambita presidenza dell’ente che organizza il Certamen non sembra essere proprio uno strapuntino!!! Il Sindaco non dice il vero nemmeno per quanto riguarda il Centro Studi Umanistici in quanto sostiene che solo da quest’anno risulta essere “in bonis”  … sin dalla Presidenza del sottoscritto l’ente ha, ogni anno, prodotto risultati positivi!!! Gli atti parlano e dimostrano che nessuno abbia “fatto” propri interessi. Sindaco, ad oggi, il dato di fatto è che alla poltrona (e non allo strapuntino!!!) ci resti attaccato tu e tutti i tuoi collaboratori compreso quelli che all’interno ti sostengono e al di fuori parlano male del tuo operato.

Per quanto riguarda le emergenze, il Sindaco, incapace amministrativamente parlando, confonde l’emergenza idrica o l’emergenza incendi con un’emergenza straordinaria “neve” che vide la città di Arpino essere cosparsa da oltre 1,5 mt di neve nel 2012. La spesa totale, comunque, non risulta essere pari a oltre che 500 mila euro così come riportato nell’articolo. Anche in questo caso, benchè l’abbia tirato in ballo dovrebbe spiegare alle ditte che lavorarono per tale emergenza ed ancora creditrici, come mai ad alcuni è stato opposta la richiesta di pagamento dei lavori effettuati ed ad altri si è proceduto a transare il debito. Ed anche qui gli atti sono di dominio pubblico!!!

Il Sindaco, piuttosto, informasse la cittadinanza sulla reale situazione del bilancio comunale, magari accettando un confronto pubblico piu’ volte richiesto ma mai ottenuto .

Ai collaboratori dello stesso Sindaco che si divertono sui social network a scrivere eresie o battutine varie il sottoscritto non risponde in quanto trattasi di persone che nulla hanno fatto per la Città e decontestualizzate rispetto al ruolo ricoperto… senza aggiungere altro sui voltagabbana, rammolliti o lustrascarpe che adulano l’amministratore di turno.

È ora che si ridia una dignità al paese e che l’amministrazione della sola rappresentanza, in quest’ultimo anno, si assuma  le proprie responsabilità mettendoci la faccia nel bene e nel male!

Pierpaolo Gradogna

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora GARDEN Center Sora


loading...