CRONACA POLITICA

ARPINO – IL CONSIGLIERE FABIO FORTE BACCHETTA L’AMMINISTRAZIONE REA

“Il Sindaco predica bene e razzola male. Ha promesso trasparenza, chiarezza, azione, ma di questi buoni proponimenti neanche l’ombra.
Del resto, ha improntato una campagna elettorale sulla denigrazione dell’avversario e debbo dire con un buon successo. Nelle piccole Comunità è così, ci si innamora di un’etichetta senza badare alla sostanza. A più di quattro mesi dall’insediamento si attende ancora la convocazione delle Commissioni Consiliari e non si nota il minimo cenno di cambiamento rispetto alla precedente consiliatura. Fermi erano e fermi sono. Basterebbe dare uno sguardo alla “produzione” della Giunta per scorgere l’immobilismo più totale di quella che si è posta al cospetto degli Arpinati come l’amministrazione del cambiamento e dell’azione.
Le giustificazioni non reggono più, come l’alibi della carenza di fondi. I fondi bisogna essere capaci di intercettarli, di andare a chiederli a chi si è fatto anche sponsor di Rea e della sua compagine: il Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. “Show must go on” recitava una vecchia bella canzone, titolo perfetto per descrivere i pomposi annunci del Sindaco che mai avranno concretizzazione. E lo spettacolo andrà avanti per molto tempo.
Siamo a ridosso della preparazione del bilancio di previsione per il 2019 e la Commissione all’uopo preposta non viene convocata. Forse perché il sottoscritto dà fastidio in quanto sufficientemente cognito in materia amministrativa e perché, probabilmente, si ha il timore che si scoperchi il pentolone delle bugie e delle azioni poco trasparenti del Rea primo.
Attenderò fiducioso per qualche giorno, poi investirò il Prefetto di tale incresciosa situazione, lesiva dei diritti della minoranza e, più in generale, di un principio democratico che a quanto pare per Rea e la sua maggioranza è irrilevante”

Fabio Forte
Capogruppo “Per Arpino”

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora GARDEN Center Sora


loading...