CULTURA E INTRATTENIMENTO

ARPINO – SI È SVOLTA LA SESTA EDIZIONE DEL PREMIO DI POESIA PROMOSSO DALLA SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI

La sesta edizione del Premio di Poesia a livello europeo ha registrato un grande successo di consensi. Promosso dalla Società Dante Alighieri Comitato di Arpino e con il patrocinio della città di Arpino, Fondazione ‘Umberto Mastroianni’, XV Comunità Montana di Arce, Centro Studi Umanistici ‘M. Tullio Cicerone, Ass. ‘Arcanum et Fregellae’ ed Ass. Pro Loco, la manifestazione ha aperto ancora una volta la stagione primaverile delle iniziative culturali, che contraddistinguono la Patria di Caio Mario e di Marco Tullio Cicerone.

Tutti i premiandi, provenienti da Marano di Napoli, Cosenza e Roma, si sono ritrovati a Palazzo Boncompagni ed in un’aria di grande festa giovanile hanno vissuto con intensità ed emozione le varie fasi che fanno da contorno alla premiazione stessa. Uniche assenti le due premiande di nazionalità Belga che non sono riuscite a raggiungere Arpino per motivi legati a problemi scolastici. In apertura il segretario del Comitato Arpinate Domenico Rea ha presentato la poetessa arcese Emanuela Patriarca, della quale sono state proiettati quattro video di sue composizioni recitati da attrici del regista Aureliano Amadei. Al centro dell’interesse, dopo i saluti ed i ringraziamenti del Sindaco della città di Arpino avv. Renato Rea, del Presidente della Fondazione ‘U. Mastroianni’ ing.Andrea Chietini, del Presidente della XV Comunità montana di Arce ing. Gianluca Quadrini e del Presidente del Comitato di Arpino della SDA prof. Enrico Quadrini, l’attesa relazione del Presidente della Commissione giudicatrice prof. Luigi Gulia, che ha sottolineato gli alti valori che gli otto premiandi hanno trasmesso con i loro versi e la crescente qualità delle composizioni che di anno in anno pervengono. Un ringraziamento ai giovani Francesco Reale e Davide Ferri che hanno messo a disposizione tutte le loro capacità e la loro bravura ed all’eccellente interpretazione dei testi poetici da parte di Dionisio Paglia. Le motivazioni delle poesie premiate sono state lette dalla prof.ssa Cristina Catallo che, con le docenti Cristina Marchionni e Patrizia Porretti hanno completato la Giuria presente. Una grande festa che ha visto tutti i premiati festeggiati anche dai loro genitori, amici e insegnanti.

“Dispiace l’assenza delle due giovani ragazze belghe con cui abbiamo scambiato vari messaggi ma l’organizzazione scolastica in questi giorni non ha permesso la loro presenza. E’ stata una grande festa che ci stimola ad andare avanti perché la felicità colta sui visi dei giovani premiati, prima e dopo la cerimonia, permette di essere orgogliosi del grande lavoro che vi è dietro per promuovere il messaggio insito nel Premio di Poesia e nella partecipazione massiccia dei nostri giovani. La città di Arpino e gli Enti pubblici e privati che lo sostengono devono essere fieri di questo ulteriore evento culturale che vede i giovani al centro dell’interesse culturale e sociale. Il Comitato di Arpino della SDA vuole continuare ad investire in cultura e ringrazia quanti vogliono condividerne le finalità. Grazie per questo a tutti gli Enti ed amici che ogni hanno ci sostengono e ci aiutano (Banca Popolare del Cassinate, Centro Studi Umanistici, le Famiglie Iafrate-Martini e Ruggeri-Quadrini, Carind srl. Ass. Emigrati, Iorio service, Ass. Olivicoltori ‘Terra di Cicerone’, Bar Cicerone, Fontechiaritours, Sistemininformatici 2000, Ass. Arma Aeronautica sez. di Arpino, Ristorante il Giardinere, Trattoria Antichi Sapori,). Anche con visite guidate e degustazioni di prodotti tipici delle affermate Aziende ed Agriturismi Arpinati abbiamo avuto modo di far conoscere Arpino a tutti gli intervenuti. Grazie al Presidente della Pro loco per la sua presentazione e grazie anche al Capo Settore cultura del Comune di Arpino Franca Sacchetti ed all’Ass. alle Attività produttive Valentina Polsinelli per il supporto concesso” (prof. Enrico Quadrini, Presidente Comitato di Arpino SDA)

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora


loading...