CRONACA Notizie

ARRESTATO L’AGGRESSORE DI ANGELO ASCIONE

Omicidio preterintenzionale. E’ l’accusa di cui deve rispondere il 37enne di Pescosolido che, alcune settimane fa, ha aggredito il commerciante Angelo Ascione, poi deceduto a causa delle gravi lesioni riportate.

I fatti risalgono al 18 febbraio scorso quando l’aggressore, aveva atteso la sua vittima sotto casa e, senza dargli nemmeno il tempo di reagire, lo aveva colpito ripetutamente con calci e pugni, tanto da ridurlo in fin di vita.

Un’agonia durata 9 giorni per il commerciante sessantaquattrenne, anch’egli di Pescosolido, ricoverato in un nosocomio romano, a causa delle gravi lesioni riportate nella violenta aggressione, fino al giorno del suo decesso avvenuto il 27 febbraio scorso.

L’epilogo della triste vicenda nella giornata di ieri, quando gli agenti del Commissariato di Polizia di Sora hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cassino sulla scorta dei riscontri e delle testimonianze raccolte dagli investigatori.

Sandra Raggi

Commenti

banner_mastrazze
loading...