Comunicati Stampa Sport

ASD CITTA’ DI ISOLA LIRI-BELLATOR – IL RITORNO IN PANCA DI MISTER DI POCE PORTA UN SOFFERTO PAREGGIO

Riceviamo e pubblichiamo:

Dopo due pareggi consecutivi la compagine biancorossa era chiamata ad una vittoria. I primi incontri, erano terminati in parità ma la squadra aveva espresso un bel gioco ed aveva fatto ben sperare per il prosieguo. Al ritorno in panca del mister Di Poce, tra le mura amiche, contro una squadra abbordabile come la Vis Fondi, le biancorosse non sono  riuscite però ad esprimere quel gioco messo in evidenza negli incontri precedenti.

PRIMO TEMPO L’incontro aveva inizio con le ragazze locali che si portavano subito in attacco più volte ma un portiere ospite in grande spolvero negava la gioia del gol.

Come accade più volte nel momento migliore la squadra ospite passava in vantaggio  con un tiro dalla tre-quarti con il portiere locale che coperta da una avversaria lasciava scorrere la palla in rete.

Sulle ali dell’entusiasmo le atlete della Vis Fondi, si portavano prepotentemente in attacco con le biancorosse che non riuscivano a trovare il bandolo della matassa. La reazione era sterile e più volte una Arroquia non al top si faceva neutralizzare diversi tiri da una buona posizione.

L’attacco asfissiante portava le ospiti in rete per la seconda volta: punizione dal limite dell’area, il tiro colpisce la parte interna del palo destro e la palla che si insacca alle spalle del portiere locale Loreta Tersigni.

Ad un primo momento di sbandamento, le biancorosse, con un po’ di orgoglio si portano in attacco e dopo una mischia in area con il portiere che per ben due volte salva, la palla entra in rete su tocco di Alice Forlini.

La prima frazione di gioco si chiude con la squadra locale che la rete a testa bassa cerca di riportare il risultato in parità, le ospiti con scioltezza rintuzzano ogni loro tentativo di attacco.

SECONDO TEMPO La seconda frazione di gioco inizia con le biancorosse in attacco con l’evidente intenzione di riportare in parità l’incontro e di osare di più contando sul fattore campo. Contrariamente però dopo alcuni minuti in attacco con tiri insidiosi dalla distanza, si spengono permettendo alle avversarie di farsi avanti con l’intenzione di legittimare il vantaggio.

Mister Di Poce corre ai ripari cambiando modulo di gioco, ricorrendo anche ad un time out propiziatorio, ma il gioco non cambia. E’ la Vis Fondi che prendono l’iniziativa con diverse azioni pericolose che la difesa, anche se in difficoltà riesce a neutralizzare. Il nervosismo affiora in campo e dobbiamo registrare una prima ammonizione ad Alice Forlini e successivamente una seconda al portiere biancorosso Loreta Tersigni, colpevole di aver richiamato il direttore di gara (in giornata negativa) ad una pronta ripresa del gioco.

L’incontro va avanti sempre con le ospiti in attacco e la squadra biancorossa a difendere a pieno organico.

Ma contrariamente a quanto era successo nelle scorse partite al secondo minuti di recupero, un guizzo di Alice Forlini, magistralmente suggerita  da una compagnia con un bel tiro gonfia la rete avversaria agguantando un pareggio che riporta il morale della squadra alle stelle. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro del campo, che l’arbitro poneva fine all’incontro mandando tutti negli spogliatoi, con il risultato di perfetta parità 2 a 2.-

LA PARTITA: Doveva essere una partita verità, che doveva legittimare il bel gioco espresso nelle due partite iniziali, invece le bianconere sono scese in campo senza motivazione, pensando di avere vita facile contro una squadra molto giovane che aveva raccolto poco negli incontri precedenti. Ma il risultato finale a volte è bugiardo. Le avversarie da subito hanno messo in luce un bel gioco che ha spiazzato le locali che si sono trovate subito in doppio svantaggio. C’è voluta l’intera partita per riequilibrare il risultato e portare a casa quel punto che fa muovere la classifica, ma soprattutto solleva il morale delle biancorosse, vogliose di  un immediato riscatto, magari già dalla prossima partita in trasferta contro l’Aurora Vodice di Sabaudia.

 

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora banner_mastrazze
loading...