Comunicati Stampa Sport

BIOSI’ INDEXA SORA – BLENGINI: “GIOCARE AL PALAGLOBO ECCITA”

Riceviamo e pubblichiamo:

Ottima la prestazione della Biosì Indexa Sora nella quarta giornata del girone di ritorno nonché l’ultima di questo anno solare 2016, ma non basta ai volsci per strappare punti alla capolista Cucine Lube Civitanova. I marchigiani tornano a casa con altri 3 punti, figli di uno 0-3 sicuramente prevedibile per la task force di mister Blengini, che però ha messo in evidenza anche un Sora in forma e che sicuramente avrà altre occasioni, contro avversari più abbordabili, per fare risultato.

Termina così il poker terribile per i bianconeri che dapprima hanno affrontato Modena, poi sono stati ospiti di Trento e Perugia, e in ultimo hanno accolto i civitanovesi: il club di patron Giannetti esce dal filotto a tasche vuote ma sempre a testa alta dopo aver dato filo da torcere alle big quotate per il tricolore.

Tutto ciò però non basta a tacere la rabbia di coach Bagnoli dopo alcuni episodi arbitrali sfavorevoli che, secondo la guida tecnica locale, avrebbero condizionato l’esito di certi scambi, ed è proprio l’allenatore mantovano a esporre la sua lucida disamina del match:

“Al di là del singolo errore, quando è stata vista una palla inesistente, tutti i primi check nel primo set e mezzo sono stati sbagliati e dunque andati a nostro sfavore. Palle che erano a nostro vantaggio sono state ripetute e questo ci ha destabilizzato. Non avremmo vinto set e partita, ma sicuramente nel primo game avremmo meritato di più. Sono stanco di questa situazione e del fatto che certe squadre vengano completamente favorite. Per noi è un vero problema. Alcune situazioni di palle accompagnate o doppie mi hanno lasciato molto perplesso. Ovviamente non voglio togliere meriti a Civitanova che gioca una buona pallavolo e in attacco è stata strepitosa, ma voglio fare anche i complimenti ai miei ragazzi perché ci siamo difesi ed abbiamo rimontato, e solo lo strapotere fisico e tecnico di Juantorena nel terzo set ci ha messo in difficoltà. Fortunatamente lo fa anche con le altre squadre, e questo ci può consolare.

Sicuramente 5 vittorie in campionato, 11 posto alla fine del girone di andata e quarti di finale di Coppa Italia penso siano bei traguardi per una neopromossa. Ora stiamo facendo un po’ di fatica nell’allenarci e il calendario ci è nemico e non ci permette di esprimerci al massimo. Non è possibile affrontare le prime sette forze del campionato nelle prime 7 giornate e poi, soprattutto nel momento in cui saremo pronti a giocare le partite con i nostri, tutte quelle più importanti sono state spostate come infrasettimanali! Speriamo comunque che il 2017 ci porti risultati tanto quanto il 2016, ci metterei la firma anche ora”.

Per i cucinieri risponde coach Blengini, che può festeggiare al meglio il suo compleanno mantenendo la testa della classifica:

“I primi set sono sempre un po’ ricchi di tensione. Per noi vincerlo è stato molto importante, così come lo è stato restare lucidi quando Sora ci ha superato, perché non sono situazioni semplici. La Biosì Indexa ha molta continuità e sapevamo che questa partita andava presa con grande attenzione. Lo abbiamo fatto, la squadra ha saputo dominare il campo, sebbene questa non sia stata la sua migliore partita, ma abbiamo fatto ciò di cui c’era bisogno. I turni in battuta di Juantorena sono stati molto importanti ed hanno fatto la differenza.  Nei palazzetti come Sora si respirano emozione e calore, e non possono che essere un bello spot per la pallavolo. Giocarci da avversario non è facile, ma sicuramente piacevole perché eccita. Queste sono partite emozionanti anche dal punto di vista agonistico e questo rende tutto più appassionante anche per il pubblico”.

 Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

Commenti

GARDEN Center Sora


loading...