Sport

BIOSÌ INDEXA SORA DELUDE E CEDE IL PASSO A MILANO

 

di Mario Iafrate

La giovane formazione della Biosì Indexa Sora, dopo l’immeritata sconfitta subita nel turno infrasettimanale serale contro la Calzedonia Verona, affronta nella nona giornata, ancora una squadra strutturata per ambiziosi traguardi,come dimostra il suo roster che annovera giocatori come Piano, Averil, Sbertoli, Nimir, Klikenberg, Cebuly, Schott.

L’avversaria è la forte Revivre Milano, guidata dal vice campione d’Europa Andrea Giani, che è squadra che sa competere con le big come dimostrato nella vittoria conseguita al tie break contro la grande Azimut Modena nel turno infrasettimanale, e che intende mantenere fede al dichiarato obiettivo di rientrare nei play off.

La partita tra la Biosì Indexa Sora e la Revivre Milano doveva anche essere l’occasione di vedere lo scontro tra i migliori realizzatori del campionato: dalla parte meneghina l’opposto olandese Nimir(413) e dalla parte sorana l’opposto serbo Pektovic(410), ma tale confronto non è avvenuto a causa della defezione dell’opposto olandese.

Purtroppo in questa partita la Biosì Indexa Sora, dopo la buona prestazione fornita contro la Calzedonia Verona, non riesce a ripetere né il buon gioco nè la giusta determinazione: la squadra è apparsa smarrita e quasi inadeguata per il livello della categoria, a differenza di quanto mostrato in precedenti avvincenti partite, come evidenziato nell’ultimo commento post Verona.

Per questa partita la società Argos volley Sora ha pensato di festeggiare nel “PalaPolsinelli” il “Carnevale del Liri”, attraverso la promozione di ticket d’ingresso rivolti a tutti i bambini e ragazzi in maschera e con premi messi in palio dalla società e dallo sponsor che presenterà la gara. Le mascherine hanno avuto il piacere di sfilare e di fare selfie con i propri beniamini e dunque di vivere il Carnevale in un modo diverso dal solito, non con carri allegorici tra le piazze e i vicoli della città ma assieme ai campioni della Serie A.

Si registra una discreta partecipazione di pubblico che spinto dai Tifosi dell‘ “ARMATA VOLSCA”, ha sostenuto con passione la propria Squadra.

Da segnalare ancora la meritevole iniziativa “Ciociaria Buona e Ospitale” promossa dalla Camera di Commercio, dalla Confartigianato Frosinone e dalla Coldiretti Lazio, che hanno donato prodotti locali ai capitani delle Squadre e agli arbitri.

Questi gli schieramenti iniziali:

Coach Barbiero, schiera la Biosì Indexa Sora: Seganov regista e Petkovic opposto, la coppia di centrali Caneschi e Mattei, i martelli Fey e Nielsen e Mauti libero.

Mister Giani schiera il sestetto di Milano con la seguente formazione: Sbertoli in palleggio, Tondo come opposto, Klinkenberg e Cebuly in posto 4, Piano e Averil centrali, Fanuli nel ruolo di libero.

Nell’inizio del primo set entrambe le squadre mantengono un buon ritmo nel cambio palla chiamando spesso alla conclusione i rispettivi Centrali. La Biosì Indexa Sora nelle fasi iniziali riesce a mantenere un discreto ritmo di gioco e a portarsi più volte in vantaggio fino alla metà del set. Ma Milano eleva l’ efficacia della battuta prima con Piano e poi con Galassi, che riescono a colmare il leggero svantaggio e a conquistare quel margine utile per chiudere il set con il punteggio di 25 a 22.

Nella squadra sorana alla buona prestazione di Mauti in ricezione fa da contrappeso l’impalpabile prestazione di Nielsen che soffre in tutti fondamentali.

Nel secondo set la Biosì Indexa Sora non riesce a mettere in campo la determinazione e il ritmo di gioco necessario per riaprire la partita. E’ assente nel rendimento di molti fondamentali: muro,difesa, copertura d’attacco, ricezione (in particolare Fey sostituito da Lucarelli). Milano, che non appare in questa serata una squadra incontrastabile, mantiene tuttavia un ritmo costante nel set e, pur commettendo qualche errore di troppo in battuta, riesce a ben capitalizzare il buon turno di Tondo con cui ottiene il giusto scarto di punti per conquistare il set con il punteggio di 25 a 22.

Nel terzo set Mister Barbiero cerca una reazione dalla panchina operando qualche cambio: entra Santucci al posto di Mauti e Rosso al posto di Fey. Ma la squadra meneghina è determinata a conquistare l’intera posta in palio, mentre la Biosì Indexa Sora appare incapace di poter competere contro la squadra milanese che mantiene elevato il rendimento nei vari fondamentali e vince il set con il punteggio di 25 a 16.

Domenica 18 Febbraio affronterà in trasferta la Wixo Piacenza, partita che sarà trasmessa in differita alle ore 22,45 su Raisport-hd (canale 57 del dgt)

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora GARDEN Center Sora


loading...