CRONACA Notizie

CARABINIERI, ‘DIARIO’ DELLE OPERAZIONI DI CONTROLLO

Nella tarda serata del 5 aprile 2014, i militari del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, collaborato da personale della Stazione competente per territorio, traevano in arresto in Roma un 33enne di origine romena destinatario di un mandato di arresto europeo a scopo di estradizione in Germania per “falsificazione mezzi di pagamento”. Lo stesso, già domiciliato in Frosinone, veniva rintracciato nella Capitale grazie a specifici accertamenti eseguiti dai militari operanti.

Il prevenuto, in attesa della estradizione, veniva associato presso la Casa Circondariale di Roma – Regina Coeli a disposizione dell’A.G.

COMPAGNIA DI SORA

Decorsa notte, in Sora, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà una cittadina romena, già censita, poiché inottemperante al F.V.O. emesso nel mese di ottobre 2012, che le faceva divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

Gli stessi militari, in diversa occasione, deferivano in stato di libertà per “guida in stato di ebbrezza alcolica” un giovane del luogo. Lo stesso, fermato mentre era alla guida di un’autovettura e sottoposto ad accertamento etilometrico, veniva trovato con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge.

In Isola del Liri, i militari della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio per il controllo del territorio, intercettavano e controllavano quattro persone di nazionalità romena, già censite. Ricorrendone i presupposti di legge, le stesse venivano tutte proposte per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

In Strangolagalli, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per “furto e danneggiamento aggravato” un 25enne residente in Provincia, già censito.

Lo stesso, durante la notte dello scorso 4 aprile, si rendeva responsabile del danneggiamento di nr. 3 autovetture ed un ciclomotore, tutte in sosta all’interno del locale parcheggio multipiano. Nel corso delle operazioni, i militari operanti accertavano inoltre che lo stesso si era reso responsabile anche del furto di nr. 3 autoradio asportate da altrettanti autoveicoli in sosta nel medesimo parcheggio. Le autoradio venivano rinvenute nel corso della perquisizione domiciliare e poste sotto sequestro.

COMPAGNIA DI ALATRI

Nella mattinata odierna, i militari della Stazione di Filettino, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per “furto aggravato in concorso” due persone di nazionalità marocchina. I militari operanti accertavano che le stesse, nel pomeriggio di ieri 6 aprile, asportavano del materiale metallico eterogeneo destinato alla rottamazione, accantonato in area non recintata, di proprietà di una persona del luogo. La refurtiva, interamente recuperata, veniva restituita all’avente diritto.

Nei confronti dei predetti, ricorrendone i presupposti, è stata altresì inoltrata la proposta per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

Nella tarda serata di ieri, n Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia, a seguito di richiesta del personale sanitario del locale Pronto Soccorso, deferivano in stato di libertà per “maltrattamenti in famiglia” un 41enne di Veroli. Lo stesso, a seguito di una lite verificatasi in Veroli presso il proprio domicilio con la convivente, le procurava delle lesioni e una ferita alla mano destra, giudicate guaribili in gg. 1° s.c.. La donna e i due figli minori, come disposto dall’A.G., venivano ospitati presso una idonea struttura.

COMPAGNIA DI CASSINO

In Cassino, i militari della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio per il controllo del territorio, intercettavano e controllavano un 34enne della provincia di Napoli, già censito. Lo stesso, bloccato mentre si aggirava con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali, veniva pertanto proposto per l’irrogazione del F.V.O..

Gli stessi militari, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà:

– un 26enne cittadino lituano senza fissa dimora, già censito, per “furto aggravato”.

Il predetto, a seguito dei riscontri tecnici effettuati sulle impronte papillari rinvenute nel corso del sopralluogo, veniva riconosciuto quale autore del furto consumato in danno di una persona del luogo alla quale aveva asportato vari monili in oro, nr. 7 orologi di note marche e la somma contante di Euro 300,00 per un valore complessivo di circa 5000,00 Euro;

– un 37enne di Napoli per “Truffa”.

Lo stesso, mediante un annuncio inserito sul proprio sito on line, offriva in vendita una macchina fotografica ad una persona di Cassino che dopo aver concordato il prezzo, effettuava il versamento sulla postepay del venditore, rimanendo in attesa dell’invio della macchina fotografica che non risultava essere stata mai spedita.

Commenti

banner_mastrazze
loading...