Comunicati Stampa CRONACA

CONIUGI PICCHIATI DA FIGLIO E NUORA PER AVERE I SOLDI PER LA DROGA

Foto tratta dal web

Una coppia di  anziani coniugi, stanca  delle violenze continue e ripetute  poste in essere dal figlio e dalla compagna 27enne di lui, in seguito alle insistenti richieste di denaro finalizzate all’acquisto di sostanze stupefacenti, decide di sporgere querela presso il Commissariato cittadino.

I denuncianti riferiscono che il figlio, di 48 anni, dopo la dimissione  da una comunità di recupero per tossicodipendenti, dove è rimasto per circa tre anni, ha fatto ritorno presso l’abitazione genitoriale portando con sè una ragazza.

Sin da subito però, il ménage familiare si rivela insostenibile, con il verificarsi di  numerosi e gravi episodi di violenza fisica, psichica e verbale nei confronti degli anziani genitori che venivano obbligati a consegnare alla giovane coppia soldi, per l’acquisto di sigarette e psicofarmaci.

Negli ultimi giorni gli interventi effettuati da personale della Squadra Volante del Commissariato presso l’abitazione dei due anziani coniugi aumentano esponenzialmente.

Ormai esauste,  le due vittime  decidono di chiudere le porte della loro abitazione a figlio e nuora, preoccupate per la loro incolumità fisica, ricevendo, nel frangente,  anche  minacce di morte.

Personale del Commissariato è  costretto ad intervenire nuovamente.

Da accertamenti effettuati emerge che la giovane donna si era già  resa responsabile di   atti di violenza, mentre il suo convivente aveva pregiudizi  in ordine ai reati di furto, violazione della legge sugli stupefacenti, evasione, possesso ingiustificato di valori, danneggiamento, maltrattamenti in famiglia, nonché risultava già sottoposto alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale dello scorso mese di febbraio a causa della sua spiccata pericolosità sociale.

Il 48enne e la 27enne sono stati pertanto deferiti all’Autorità Giudiziaria per maltrattamenti in famiglia e violenza privata.

Commenti

GARDEN Center Sora


loading...