Comunicati Stampa Sport

ESORDIO POSITIVO PER IL CALCIO A 5 FEMMINILE SORA

Riceviamo  e pubblichiamo:

Mister Roberto Di Poce per questo esordio ha avuto quasi tutta la rosa  a disposizione, ma ha dovuto dosare le forze in quanto a solo due giorni di distanza le bianconere affronteranno nella seconda giornata, in casa la squadra dell’Accademia Sport di Priverno.

PRIMO TEMPO L’inizio partita era totalmente appannaggio della squadra ospitante che per ben due volte a pieno organico si portava in avanti. Su rovesciamento di fronte dopo aver creato panico nella retroguardia del Casalvieri, il neo acquisto bianconero Enrica Longo, indirizzava la sfera in rete, ma la conclusione finiva di poco fuori.

Era il Casalvieri, però,  che dopo aver subito nei minuti iniziali le iniziative delle ragazze bianconere a portarsi ripetutamente in attacco a pieno organico, adottando un pressing asfissiante, con conclusioni indirizzate nello specchio della porta alle quali il portiere bianconero, Tersigni Loreta si opponeva  negando la gioia del vantaggio.

La rete da parte della squadra ospitante era nell’aria.  All’ottavo minuto di gioco dopo un bel fraseggio nel centrocampo bianconero, la palla veniva indirizzata all’angolino basso  e si insaccava in rete con il portiere Tersigni che coperta da alcune avversarie, non riusciva a neutralizzare.

La realizzazione della rete che decretava il vantaggio del Casalvieri, galvanizzava le ospitanti, le quali si portavano ripetutamente in attacco con tutto l’organico, sfiorando in diverse occasioni il doppio vantaggio favorite anche dalle atlete bianconere che non riuscivano a giocare con scioltezza. Le tanti occasioni del Casalvieri cessavano con l’intervento dell’arbitro che decretava la fine della prima frazione di gioco. 

SECONDO TEMPO:  La seconda frazione di gioco iniziava sulla falsa riga del finale della prima e tutto faceva pensare ad una goleada del Casalvieri ai danni della squadra bianconera nervosa che nonostante gli sforzi si portava in attacco, ma  non  riusciva a concretizzare.

L’assedio del Casalvieri durava solo qualche minuto, allorquando, dopo aver rasserenato le idee, le bianconere, si portavano in attacco con convinzione e con diversi tiri a porta, impegnano  l’estremo difensore.

Il pareggio era nell’aria, Margherita Di Battista, raccoglieva un invito da  un difensore bianconero, indirizzava in rete la sfera che si infilava sul lato sinistro del portiere del Casalvieri.

Raggiunto il pareggio iniziava la vera partita delle ragazze bianconere, le quali sulle ali dell’entusiasmo ed approfittando di un evidente calo fisico delle avversarie a corto di fiato, sostavano perennemente nell’area del Casalvieri e dopo alcuni minuti Giada Colucci insaccava in rete ribaltando così il risultato.

La reazione del Casalvieri non si faceva attendere, attaccando con tutto l’organico si portavano nell’area bianconera, con l’evidente intenzione di riportare in parità le sorti dell’incontro. In questo vano tentativo incappavano nel quinto fallo cumulativo che decretava il primo tiro libero in favore delle bianconere.

La sfera veniva consegnata ad Alice Forlini, che con un potente tiro sul lato destro del portiere portava a tre le reti per le bianconere, chiudendo così a pochi minuti dalla fine la partita.

Nei minuti finali, ogni sterile tentativo delle ragazze del Casalvieri per accorciare il risultato venivano vanificato dall’attenta retroguardia bianconera, con Giada Colucci in splendida forma.

Con le bianconere in attacco, il direttore di gara dichiarava la fine delle ostilità decretando la fine dell’incontro

Per le bianconere è stata una gara dai due volti, un primo tempo sofferto, con troppo nervosismo in campo che non dava modo alle atlete di adottare il loro sistema di gioco e subendo così il pressing delle avversarie. Con il pareggio e con un po di calma in più, sono riuscite a trovare il bandolo della matassa che ha permesso loro di portare a casa un bel risultato che ripaga tutto l’ambiente degli sforzi fatti sino a questo momento.

Buona la prova dei nuovi arrivi, con Enrica Longo, Di Battista Margherita e Federica Cacciaglia, che hanno dimostrato  di aver bene assimilato le direttive del mister Di Poce.

Ora ci attende a distanza di solo ventiquattro ore, l’impegno ufficiale casalingo con l’Accademia Sport di Priverno. Una partita che sarà giocata con uno spirito diverso, ed un approccio diverso. In questo mach ci sarà il debutto di altre atlete bianconere, tra cui Melania La Vecchia, ferma al palo per un risentimento muscolare rimediato nella partita amichevole contro l’Orione di Avezzano, compagine di categoria superiore. Un’altra gara che verrà giocata  con lo stesso impegno, con lo stesso obiettivo: quello di ben figurare e di fare un risultato positivo.

Uff. Stampa

Femminile Sora Calcio a 5

Commenti

banner_mastrazze
loading...