AMBIENTE

FERENTINO – PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE – NASCE IL CATASTO DEGLI INCENDI

Riceviamo e pubblichiamo:

Due importanti provvedimenti in tema di tutela e sviluppo del territorio sono stati approvati dalla Giunta del Comune di Ferentino. L’Amministrazione del sindaco Pompeo si adegua a quanto prevede la normativa e si dota di due fondamentali strumenti di pianificazione urbana e di cura del territorio.

Tra i primi comuni della provincia a farlo, Ferentino ha approvato il Catasto degli incendi, attraverso il quale sono state censite tutte le aree che negli ultimi anni sono state percorse dal fuoco. Tale atto, frutto di un corposo e meticoloso lavoro di sintesi di documenti di diversi enti, non solo servirà per prevenire in futuro ulteriori incendi, ma anche per meglio definire le linee di pianificazione e di utilizzo del territorio.

Ricordiamo che l’approvazione del Catasto degli Incendi era stata oggetto di uno specifico ordine del giorno che la maggioranza del sindaco Pompeo aveva approvato in Consiglio, proprio perché, come aveva sottolineato il primo cittadino: “E’ una priorità la salvaguardia del nostro ambiente, sotto tutti i punti di vista, così come è una priorità quella di recepire ed attuare in tempi rapidi tutte le disposizioni che la legge prescrive per gli Enti locali. Senza contare che questo strumento è utilissimo anche per la pianificazione territoriale ed edilizia in particolare”.

Ma la vera e propria novità per quanto riguarda il futuro dello sviluppo urbano di Ferentino è rappresentata dalla seconda proposta approvata: ossia l’atto di indirizzo per individuare gli ambiti da sottoporre a programmi di rigenerazione urbana, così come dispone la legge regionale 7/2017. Si tratta di una vera opportunità che Ferentino ha inteso subito sfruttare per la sua cittadinanza. Infatti, attraverso il programma previsto da questa disposizione sarà possibile incentivare la razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente, promuovere la riqualificazione di aree urbane degradate e di tessuti edilizi disorganici o incompiuti e riqualificare edifici a destinazione residenziale e non residenziale mediante interventi di demolizione e ricostruzione, adeguamento sismico e efficientamento energetico.

“Un’idea di sviluppo basata sul rispetto del territorio, sulla capacità di produrre lavoro ed economie puntando su innovazione e sostenibilità – hanno dichiarato il sindaco Antonio Pompeo e l’assessore Massimo Gargani – che da una parte può rappresentare un’occasione per la nostra città, sia dal punto di vista della crescita che dell’attenzione al nostro territorio. Dall’altra costituisce l’ennesima attestazione della bontà dell’azione amministrativa della Regione Lazio sotto la guida del Presidente Zingaretti, che dimostra nei fatti di essere vicino alle comunità. Infine, ancora una volta c’è da sottolineare come Ferentino gioca d’anticipo, recepisce le norme e da vita a progetti innovativi attraverso un modello di gestione efficace ed efficiente,  per non perdere nessuna opportunità”.

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora banner_mastrazze
loading...