CRONACA Notizie

FINGONO DI ACQUISTARE PRESERVATIVI, IN REALTA’ PRELEVANO SOLDI DAL DISTRIBUTORE. ARRESTATI

Un 27enne e un 20enne sono stati arrestati a Roccasecca dai Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo: armeggiavano presso un distributore di preservativi, ma non erano interessati al prodotto. Con un marchingegno elettronico, avevano trovato il modo di sottrarre i soldi inseriti dagli altri acquirenti.

Di seguito, il resoconto delle operazioni di controllo del territorio effettuate nelle ultime ore dai militi dell’Arma del Comando provinciale di Frosinone

COMPAGNIA DI PONTECORVO
– in Roccasecca, i militari della locale Stazione, unitamente a quelli della Stazione di Arce, congiuntamente impiegati nelle attività di controllo del territorio, hanno tratto in arresto nella flagranza di reato un 27enne di Frosinone ed un 20enne di Alatri, responsabili tentato furto aggravato in concorso. Nel corso del servizio, l’attenzione dei militari veniva attirata dalla presenza dei due prevenuti che armeggiavano in prossimità di un distributore automatico di profilattici di pertinenza di una vicina farmacia. In particolare i due presunti acquirenti, maneggiando uno strano congegno elettronico, si attardavano atipicamente nelle vicinanze del distributore simulando, in modo anomalo, molteplici operazioni di acquisto di prodotti. Incuriositi dalle suddette circostanze gli operanti, dopo aver identificato i due giovani, rilevavano che i due effettivamente non stavano formalizzando degli acquisiti ma, utilizzando uno un apparecchio elettronico, stavano prelevando i contanti custoditi nel distributore, essendo riusciti già ad impossessarsi della somma di euro 230. Gli accertamenti effettuati hanno consentito di appurare che lo strano congegno elettronico impiegato, posto nelle vicinanze della gettoniera del distributore automatico, creava un campo magnetico mediante il quale gli utilizzatori, interferendo con il sistema elettronico del distributore, riuscivano fraudolentemente ad alterare l’importo della modesta somma di denaro inserita, fino al massimo consentito, riuscendo ad ottenere cospicue somme di resto illecitamente ottenute rispetto all’effettivo costo del prodotto acquistato e del denaro inserito. Al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Il congegno elettronico è stato sottoposto a sequestrato.

COMPAGNIA DI CASSINO
– in Cassino, nell’ambito delle iniziative connesse al protocollo d’intesa tra l’Arma dei Carabinieri ed il Ministero dell’Università e della Ricerca sulla formazione della cultura della legalità, anche quest’anno hanno avuto inizio gli incontri con gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado presenti nel territorio del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino.

In proposito, il Ten. Massimo Esposito, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia ha tenuto un incontro presso il Liceo Psico-pedagogico M.T. Varrone di Cassino, a cui hanno partecipato circa 130 studenti e 10 docenti, nel quale sono stati trattati i seguenti argomenti di interesse:

– rispetto delle regole per una civile convivenza;

– sicurezza stradale;

– alcool;

– droga;

– accesso ad internet e ai rischi connessi.

Come negli altri anni, l’attenzione dei partecipanti è stato altissimo e molte sono state le domande di approfondimento rivolte all’Ufficiale dagli studenti che hanno apprezzato molto l’iniziativa e la vicinanza dell’Arma ai cittadini;

– in Atina, i militari della locale Stazione, hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale dei Minori di Roma, un minore, per il reato di pornografia minorile poiché divulgava, tramite l’applicazione per telefonini Whatsapp, foto che ritraevano le parti intime di una coetanea. La ragazza venuta a conoscenza della divulgazione delle foto, si confidava con la madre, la quale segnalava immediatamente l’accaduto al Comandante di Stazione del posto che avviava immediati accertamenti, acquisendo il telefonino del ragazzo per verificare la fondatezza della notizia ed evitare che la divulgazione delle fotografie continuasse.

COMPAGNIA DI FROSINONE
– in Ceccano, i militari della locale Stazione, nell’ambito di mirati servizi per il controllo del territorio, hanno controllato una 45enne romana, un 35enne cittadino romeno ed un 55enne napoletano, sorpresi nel mentre si aggiravano immotivatamente nei pressi di quella zona residenziale. Ricorrendo i presupposti di legge sono stati proposto per l’irrogazione della misura di prevenzione del F.V.O..

Commenti

banner_mastrazze
loading...