Notizie POLITICA

FIUME LIRI E PARCO VALENTE, IL M5S DI SORA SCRIVE AL SINDACO

Pubblichiamo qui di seguito la lettera del MoVimento 5 Stelle di Sora (firmata dal portavoce Fabrizio Pintori) al sindaco Ernesto Tersigni, in merito alla questione del progetto di navigabilità del Liri e del servizio di gestione del parco ‘Antonio Valente’.

Egregio signor Sindaco,

nel prossimo Consiglio Comunale fra i punti all’ordine del giorno vi sono la navigabilità del fiume Liri e l’affidamento  del servizio di gestione e custodia del parco “Antonio Valente”.

In merito al progetto di navigabilità, con lettera datata 2 dicembre 2013 (disponibile all’indirizzo: http://movimento5stellesora.blogspot.it/2013/12/il-liri-non-si-tocca-no-alla.html), gli attivisti espressero la loro ferma contrarietà alla sua realizzazione sia dal punto di vista ambientale, dato il fragile ecosistema fluviale, che da quello turistico/economico. Da un lato, si sollevarono vari dubbi sulla conformità dell’opera con il dettato delle norme europee, nazionali ed anche con l’ordinanza PG 122374, del 9 dicembre 2009, della Provincia di Frosinone (da quanto risulta ancora in vigore) che ha istituito una zona di pesca sperimentale nel tratto del Liri compreso tra il ponte Cavalieri di Vittorio Veneto ed il ponte Vaughan, senza soffermarsi su altre discrepanze quali l’assenza di un adeguato campo gara. Dall’altro lato, si pose l’accento sui presunti ritorni economici dei quali la città dovrebbe giovarsi, considerato che il vicino lago di Posta Fibreno non risulta essere preso d’assalto dagli amanti della pagaia; di conseguenza si domandò cosa potesse spingere una persona ad andare in canoa in mezzo ai palazzi ed allo smog del traffico.

Ora la domanda che si vuole porre è la seguente: è appropriato, o meglio, è morale nell’attuale momento di grave crisi economica, che ha portato ad un innalzamento di molte tasse – in particolare quelle locali, non ultima la TARES – che l’Amministrazione comunale impegni, oltre ai fondi  regionali, una somma consistente proveniente dalle casse comunali in un’opera sulla quale in molti hanno espresso numerose perplessità? Non sarebbe più opportuno chiedere alla cittadinanza, anche tramite un sondaggio web, se è favorevole alla navigabilità del Liri?

Per quanto concerne, il parco comunale “A. Valente”, con la Determinazione n. 49, del 10 marzo 2014, del Settore n. 5 – Lavori Pubblici e Ambiente  avente per oggetto “Area di ristoro Parco Valente. Impegno di spesa per presentazione collaudo” è stata impegnata la somma di € 102,70  per il deposito del certificato di collaudo del chiosco e del porticato presso la Regione Lazio – Area Genio Civile di Frosinone. Lascia perplessi leggere che dalla deliberazione del 7 ottobre 2005, con la quale fu affidato l’incarico del collaudo, si sia giunti ad oggi per il deposito. Più di 8 anni per depositare un certificato! Circa un anno da quando è stato aggiudicato il bando al concessionario!

Premesso quanto sopra, perché dalla Deliberazione della Giunta Comunale n . 408, del 28 dicembre 2012, relativa alle “Linee di indirizzo per l’affidamento della gestione del parco A. Valente”, si è aspettato il 2014 per completare l’iter del certificato? Il certificato non doveva essere comunque depositato, indipendentemente dall’affidamento della gestione del parco, anche a cura delle precedenti amministrazioni comunali?

Quando inizieranno i lavori previsti dallo schema di contratto della “Gestione e custodia del parco A. Valente” approvata con determinazione comunale n°318 del 17/12/2013?

La valorizzazione del parco porterebbe importanti benefici alla cittadinanza, infatti, come è noto, tra i principali interventi vi sono:

  1. “investimenti finalizzati alla creazione di aree gioco gratuite per bambini”,
  2. “aiuole di varie tipologie”;
  3. “manutenzione delle panchine esistenti”; “collocazione di n.12 nuovi gettacarte”; “istallazione di n.10 lampioni”; “realizzazione di impianto di irrigazione interrato”; “riqualificazione del campo da bocce, attraverso la realizzazione di nuovo manto finale sintetico”; “riqualificazione del campo di basket”; “riqualificazione del muro di recinzione”, “riqualificazione bagno”; “riqualificazione fontana di acqua potabile”;
  4. “investimenti inerenti migliorie ed adeguamenti del chiosco e porticato ivi presenti”;
  5. “un campo di beach volley”;
  6. “una ludoteca”.

 

Commenti

banner_mastrazze
loading...