Comunicati Stampa POLITICA

IMMIGRATI E CRIMINALITA’ – QUADRINI: “SITUAZIONE FUORI CONTROLLO”

“Gli episodi malavitosi che si stanno verificando in Ciociaria incutendo paura tra la gente vedono protagonisti giovani clandestini che si trasformano in elementi di forte disturbo e di pericolo specie per le donne e per gli anziani. Negli ultimi giorni le strade della nostra provincia sono sempre più colme di immigrati che spuntano fuori da ogni angolo, con tutto ciò che ne deriva in termini di impatto e sostenibilità sociale. Per questo occorrono seri provvedimenti per tutelare l’incolumità pubblica e rafforzamenti del comparto sicurezza”. E’ quanto dichiara il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini a proposito dell’episodio accaduto a Cassino dove una giovane è stata accerchiata da un gruppo di clandestini incutendole paura con risate di scherno e fischi. “Sappiamo che tra queste persone che arrivano ci sono anche coloro che si comportano bene nelle strutture a loro riservate, ma per molti di loro il limite dell’integrazione è non riuscire a capire che le regole valgono per tutti”– aggiunge Quadrini.

A livello governativo – secondo il capogruppo provinciale di Forza Italia Quadrini – bisogna smettere di subire questo fenomeno e iniziare a governarlo, mettendo in campo, misure efficaci e rigorose, che tengano insieme la doverosa disponibilità all’accoglienza con la necessità di parametrarla alle reali possibilità del Paese. “Il fallimento degli ultimi governi di sinistra sul tema immigrazione è sotto gli occhi di tutti ma non è accettabile che la malgestione del fenomeno devono pagarla gli italiani, perché il ‘buonismo’ dell’accoglienza senza se e senza produce non solo razzismo, ma anche il disastro finanziario e quindi il collasso dei conti pubblici”.

“Per quanto riguarda l’equità e la solidarietà, – aggiunge Quadrini – esse vanno perseguite più attraverso la cooperazione internazionale piuttosto che consentendo, più o meno consapevolmente, l’ulteriore accumulo di immigrati cui non è e non sarà possibile garantire né cittadinanza sociale né dignità economica. Ciò che, invece, è possibile fare è migliorare e qualificare la condizione degli extracomunitari già presenti nel nostro Paese, differenziando e razionalizzando le risposte a seconda delle tipologie di presenza e di possibile inserimento nella società italiana e sviluppando nel contempo, con il concorso di tutti, Stato, imprese e società civile  gli investimenti e l’assistenza verso i Paesi di origine, paesi che in ogni caso dovrebbero essere opportunamente corresponsabilizzati su una strategia di questo tipo”.

 

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini

Consigliere provinciale

Capogruppo di Forza Italia

[Immagine di repertorio]

Commenti

banner_mastrazze
loading...