Notizie

LA CIOCIARISSIMA TRICOLORE: SI SALIRA’ DUE VOLTE SULL’EPICA SALITA DI PORTELLA

Si è tenuta mercoledi mattina la ricognizione del percorso della 27^ edizione de “La Ciociarissima” valevole quale Campionato Italiano 2014 Under 23. Il sopralluogo è avvenuto sotto l’attenta supervisione di Ruggero Cazzaniga, presidente della Commissione Strada Fci, di Marino Amadori, commissario tecnico nazionale U23, di Leandro Fioroni, della commissione strada del comitato regionale Lazio, di Gildo Pagliaroli, tecnico regionale Lazio, unitamente al direttore di organizzazione incaricato Angelo Letizia, insieme al suo vice Marco Pagnanelli, e al vice presidente dell’Associazione Sportiva Ciclisti Sorani Lucio Parravano.

La grande novità, che certamente renderà il prossimo Campionato Italiano Under 23 ancora più avvincente, sarà il doppio passaggio sulla salita di Portella, e non uno come è nell’abituale percorso delle passate edizioni. Una scelta fortemente voluta da tutto il “team esplorativo” che ha ritenuto quanto mai interessante questa variante, per dare ancora maggior risalto a colui che salirà sul gradino più alto del podio tricolore 2014. Si tratta certamente di una piccola rivoluzione in quella parte di gara che nelle passate edizioni ha sempre rappresentato il punto di svolta della competizione: il prossimo 29 giugno, dunque, al primo scollinamento, dove è posto anche il GPM, gli aspiranti alla maglia tricolore dovranno riportarsi su Sora per iniziare l’ultimo giro e raggiungere nuovamente i 504 metri s.l.m. dell’erta di Portella. È altresì importante rimarcare che non dovranno mancare delle buoni doti di discesista: la storia delle passate edizioni ce lo insegna. Decisamente tutto da scoprire questo doppio passaggio alla Portella.

Ottima anche l’impressione per quanto riguarda il resto del percorso, sia dal punto di vista agonistico – gli atleti oltre a salire sopra Alvito nelle prime fasi di gara, dovranno anche affrontare per ben sette volte la breve ma impegnativa salita dei Cartoni, luogo storico di ritrovo dei tanti appassionati delle due ruote – sia dal punto di vista storico/naturalistico con ottimi scorci che certamente i corridori non avranno modo di cogliere ma che comunque costituiscono una ottima cornice al percorso di gara e di cui potranno beneficiare i tifosi e gli sportivi in generale che raggiungeranno questi luoghi.

Confermato anche l’arrivo in piazza santa Restituta, con il selciato di Corso Volsci a rendere ancora più insidioso un eventuale ma quanto mai remoto, arrivo di gruppo.

Infine bene anche la parte logistica con lo stabile della Biblioteca Comunale che farà da location per giuria, segreteria tecnica, direzione di corsa, sala stampa.

Commenti

banner_mastrazze
loading...