Notizie

LA GLOBO SORA NON CE LA FA!

Da Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – riceviamo e pubblichiamo:

La Globo Banca Popolate del Frusinate Sora saluta la stagione 2013/2014 arrendendosi per 3-2 alla Cassa Rurale Cantù che stacca così il pass per la sua prima e storica Finale Promozione.

 Con la sconfitta in gara 4 di Semifinale Play Off Promozione Serie A2 UnipolSai, anche se solo al tie break, cala il sipario sulla quinta presenza in Serie A2 della società Argos Volley e della sua Globo Banca Popolate del Frusinate Sora.

 Il finale che tutti speravano e immaginavano non era sicuramente questo ma purtroppo sarà certamente quello che resterà scritto negli annali sportivi.

Al PalaParini di Cantù, Daledello e compagni non sono riusciti a tenere viva la serie nella gara che poteva valere il pareggio e la possibilità della bella in casa, con la Cassa Rurale che non stecca il secondo match ball a sua disposizione con la vittoria che segna l’atto conclusivo della stagione sorana e lo storico passaggio in finale per Cantù proprio nell’anno dell’esordio nei Play Off.

Non si può dire che Sora non abbia fatto il possibile per sovvertire la sorte di questa serie con i giocatori che hanno messo in campo tutte le loro ultime energie e con Tomassetti al suo primo game dopo l’intervento chirurgino al quinto dito della mano sinistra, ma Cantù è la finalista di questi Play off Promozione.

Allo starting players coach Alberto Gatto schiera in campo Capitan Daldello opposto a Tamburo, Salgado e Cittadino al centro della rete, Verissimo e Fiore in posto 4 e Rizzo libero. Coach Della Rosa risponde con il palleggiatore e capitano Gerosa in diagonale con Morelli, con i centrali Monguzzi e Robbiati, gli schiacciatori Mercorio e Ippolito, e Butti libero.

Tamburo apre il match e il muro di Cittadino ai danni di Morelli lo porta sullo 0-2. Risponde prontamente Cantù con un mini break dal parziale di 4-0 autografato dall’ace di Mercorio per il 4-2 che mette subito in chiaro l’equilibrio e il livello di gara 4. Il rigore di Cittadino sulla ricezione lunga di Butti in risposta alla battuta di Fiore fa segnare la parità del 4-4 e poi belle giocate sorane e qualche errore di troppo tengono il punteggio in equilibrio fino all’8-8. Tamburo sulla rete non tenuto in ricezione e Cittadino ancora a bloccare le intenzioni di Ippolito segnano il doppio vantaggio sorano ma sul 9-11 Mercorio ottiene il cambio palla e Monguzzi fa suonare la sirena dello stop obbligatorio. Si gioca palla su palla fino al 15-15 quando Morelli e Monguzzi si rendono pionieri del mini break positivo che porta la Cassa Rurale alla conduzione del set sul 18-15. Interrompe il gioco coach Gatto ma al rientro in campo è Mercorio a salire in cattedra per il 20-16. Ci pensa Fiore a spezzare la striscia positiva avversaria bloccando sulla rete l’attacco di Morelli ma Mercorio è inarrestabile sulla rete e in battuta per il 22-17. Fiore da posto 2 e Tamburo dalla stessa zona lavorano bene per il cambio palla ma Sora non riesce a conquistare doppi passi cedendo ai padroni di casa per 25-19.

La Globo torna in campo con Tomassetti per Cittadino al suo primo game dopo l’intervento chirurgino al quinto dito della mano sinistra mentre conferma il suo sestetto coach Della Rosa. Tiratissimo avvio di secondo set con le squadre che lottano palla su palla rischiandosela molto soprattutto in battuta dove vengono commessi molti errori. Al tachnical time out ci arriva per primo Cantù grazie all’errore al servizio di Fiore ma al rientro in campo Sora spinge con Salgado in attacco e Tamburo a segno dai nove metri per il sorpasso del 13-14. 15-15 e Morelli e Ippolito riportano avanti i loro compagni con Sora costretta ad inseguire ma comunque sempre a una lunghezza di distanza fino al 19-18. Qualche disattenzione ospite regala l’allungo del +3 ai padroni di casa così la guida tecnica sorana richiama i suoi ragazzi che ascoltano i consigli del coach riportandosi sotto 21-20. Morelli in attacco e Monguzzi a muro su Tomassetti però fanno scappare la Cra sul 23-20 e Ippolito la porta al set ball sul 24-22. L’urlo del numerosissimo pubblico del Parini e la pipe di Mercorio portano Cantù alla conquista del secondo parziale.

Mister Gatto è costretto a modificare nuovamente il suo sestetto inserendo lo schiacciatore Casarin su Fiore dolorante e sfruttando così anche la regola Under 23 del cambio volante. La Cassa Rurale è determinatissima e apre il terzo set con un 3-1 subito riportato in parità da Salgado. 4-4 con Casarin ma a farla da padrona nella metà campo ospite sono ancora gli errori che fanno salire il tabellone sull’8-5. Non molla però Sora e si riprende immediatamente dalla piccola sbandata con Casarin che mura Ippolito e gli ace di Verissimo e Tomassetti che valgono il 10-11. Questa volta è la Globo a mandare tutti al riposo obbligatorio e, con il gioco che prosegue punto a punto è sempre lei a fare il primo passo fino al 13-13 quando Tamburo ottiene il cambio palla mandando Salgado in battuta dove resterà per due turni durante i quali Tomassetti mura De Luca da poco entrato per Morelli e Verissimo mette a terra la palla che vale il 13-16. Il primo arbitro chiama out un attacco di Verissimo ma poi Mercorio manda in rete la battuta che riapre la serie positiva autografata da tre attacchi consecutivi di Tamburo per il 14-20. Dopo il time out discrezionale richiesto da coach Della Rosa, Monguzzi riporta il servizio nella sua metà campo e dopo qualche azione ben giocata da una parte e dall’altra i lombardi rosicchiano lunghezze fino al 18-22. Ma Sora ha deciso che non è il momento di chiudere i giochi così riapre il match vincendo il terzo set per 18-25.

Per il quarto parziale Cantù conferma in campo De Luca per Morelli mentre Sora ripropone Casarin per Fiore e Tomassetti per Cittadino. 1-1 e Tomassetti mura De Luca per il cambio palla che lo manda sui nove metri dove resterà per tre turni nei quali Salgado blocca Ippolito e poi con Tamburo mettono a terra le palle che valgono l’1-5. Casarin ancora a bloccare sulla rete le intenzioni dell’opposto De Luca e poi Salgado a tutto braccio per il +5 del 3-8. Mercorio ci mette una pezza ma nell’azione successiva Tamburo lo muro e si riprende il servizio, 5-10, e poi ancora il fuori mano sorano a dare il la al nuovo mini break positivo che fa salire la contesa sul 6-13. Monguzzi e Ippolito provano a ridurre l’ampio gap ma è ancora 9-14 con Sora che difende bene il vantaggio accumulato. Insiste Robbiati e gli risponde Casarin per l’11-16 ma è sempre Mercorio, l’uomo chiave di Cantù, a farsi pericoloso mettendo a terra tre attacchi consecutivi che valgono il 14-16. Ferma tutto coach Gatto e al rientro in campo Casarin ferma la rincorsa canturina ma Gerosa a una mano dietro per Robbiati spiazza tutti per il 15-17. Si prosegue palla su palla con buone giocate e tanti errori che portano ad accese contestazioni chiuse dal primo arbitro con un cartellino rosso assegnato a Salgado per il 18-19. Della Rosa reinserisce Morelli per De Luca ma Sora si concentra, gioca, ricostruisce ed elegge a suo principale terminale offensivo Tamburo che con cinque attacchi vincenti consecutivi e un muro a uno di Casarin piazzato a Monguzzi, vince il quarto set 19-25 portando il match al tie break.

Sora apre il quinto set con il servizio di Verissimo e gli attacchi di Tamburo e Casarin per lo 0-3. Dopo il time out discrezionale richiesto dalla squadra locale il game prosegue punto a punto fino al 3-6 quando Morelli ottiene il cambio palla e Mercorio guida i suoi alla parità del 6-6. È coach Gatto questa volta a interrompere il gioco per dare respiro e consigli ai suoi e al rientro in campo Tamburo va a segno di prepotenza e dopo la veloce di Monguzzi ancora lui per la palla che vale il cambio campo sul 7-8. Ippolito e Morelli pareggiano e sorpassano Sora nonostante il muro di Tomassetti ai danni di Mercorio. Dopo gli altri due muri di Robbiati rispettivamente su Casarin e Tamburo la Cassa Rurale è avanti 13-9. L’errore di Monguzzi e la pipe di Mercorio portano il PalaParini al match ball, Salgado annulla la prima possibilità canturina per il 14-11 ma Ippolito regala a tutti la palla che fa scrivere alla Cassa Rurale la storia.

 La partita tra la Cassa Rurale Cantù e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora verrà trasmessa in differita sul canale EXTRATV – CH 94 dgt e streaming www.extratv.it martedì 29 aprile alle ore 18,00, mercoledì p.v. alle ore 16,00, giovedì alle ore 18,00 e alle ore 23,00, e domenica alle ore 15,00.

CASSA RURALE CANTU’ – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2

CASSA RURALE CANTU’: Gerosa (K) 1, Morelli 12, Robbiati 6, Monguzzi 12, Ippolito 14, Mercorio 24, Butti (L), Spirito, Riva n.e., De Luca 1, Bargi n.e., Fiorelli (L) n.e., Laneri n.e.. I All. Massimo Della Rosa; II All. Massimo Redaelli. B/S 15, B/V 2, Muri 9.

 GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Daldello (K), Tamburo 26, Salgado 9, Cittadino 4, Fiore 5, Verissimo 6, Rizzo (L), Casarin 10, Gradi, Beccaro, Tomassetti 6, Bonami. I All. Alberto Gatto; II All. Maurizio Colucci. B/S 20, B/V 3, muri 12.

 ARBITRI:Florian Massimo, Zanussi Umberto.

 PARZIALI: 25-19; 25-22; 18-25; 19-25; 15-11.

 

Commenti

banner_mastrazze
loading...