Lo sapevate che...

LO SAPEVATE CHE…CESARE BATTISTI EVASE DAL CARCERE DI FROSINONE

Lo sapevate che…Cesare Battisti – l’ex terrorista di cui si parla molto in questi giorni per via della sua possibile estradizione dal Brasile – iniziò la sua fuga dalla giustizia italiana evadendo dal carcere di Frosinone?

Cesare Battisti, classe 1954,originario di Cisterna di Latina, ex terrorista dei Pac (Proletari Armati per il Comunismo), ha al suo attivo in Italia quattro condanne all’ergastolo per altrettanti omicidi, compiuti tra il 1978 e il 1979. Proprio nel 1979, nell’ambito di un’operazione antiterrorismo di vaste proporzioni, Battisti venne arrestato, detenuto nel carcere del capoluogo ciociaro e condannato inizialmente (unico processo in cui non fu contumace) a 12 anni per possesso illegale di armi da fuoco e banda armata, con l’aggravante di associazione sovversiva, nell’ambito del processo per l’omicidio del gioielliere Pierluigi Torreggiani; il processo poi esteso anche agli altri omicidi dei PAC.

Nel carcere di Frosinone, a Battisti fu imposta la censura nella corrispondenza e il divieto degli incontri con i familiari. Durante la carcerazione, morì suo fratello Giorgio in un incidente sul lavoro, ma Cesare lo venne a sapere solo dopo tre mesi, proprio a causa dell’isolamento.

Il 4 ottobre del 1981, Battisti – che affermò di temere per la propria incolumità in prigione – grazie ad un assalto di terroristi, riuscì a evadere e a fuggire in Francia.

 

Commenti

banner_mastrazze
loading...