Lo sapevate che... Notizie

LO SAPEVATE CHE…QUANDO NAPOLEONE BEVEVA NELLE CANTINE SORANE.

Napoleone amava molto bere vino nelle cantine di Sora. Non parliamo certo di colui che mise a ferro e fuoco l'Europa del XIX Secolo, ma di un personaggio che, seppur nel suo piccolo, ha lasciato un segno. Si chiamava Vincenzo Marcelli e, per Sora e per 'Canceglie' in particolare, era più che altro conosciuto con il soprannome di 'Napoleone', o meglio, per dirla alla sorana, 'Napeliòn'.

Alcune delle sue avventure, da vero amante dell'operetta e del vino, sono raccolte nello splendido volumetto firmato da Domenico Di Passio, 'C'era una Volta…a Sora'. Ne citiamo una tra le più simpatiche, verificatasi, probabilmente, intorno agli Anni '50. Scenario del fatto, una cantina in zona 'Incoronata'. Napoleone, insieme ai suo tre compagni di bisboccia, si apprestava ad inaugurare l'ennesima 'sessione' di bevute. Prima di ogni cosa, però, era necessario mettere sul tavolo le quote in denaro per acquistare il prezioso nettare. 'Furono raccolte 4mila lire – si legge nello scritto di Domenico Di Passio – e subito si accese un'animata discussione sulla opportunità di ordinare anche uno spuntino'. 

Dopo vivaci scambi di opinioni, uno dei presenti, prendendo la situazione in mano, fece questa proposta: "Facìme pertà 3.900 lire 'e uine e cente lire 'e pane!". A quel punto – continuiamo a leggere – 'Napoleone, visibilmente irritato, proruppe: "Diàure affòchete! E chi se le magna tutte 'sse pane? Ulìme fa pe forza 'indigestione?".

Un tipico modo di ironizzare alla sorana maniera, che Napoleone incarnava alla perfezione.  

  

Commenti

banner_mastrazze
loading...