GUYS CORNER Lo sapevate che...

LO SAPEVATE CHE… UN GRAN NUMERO DI INVENZIONI SONO NATE PER ESIGENZE PERSONALI?

Sapevate che un gran numero di invenzioni utili quotidianamente sono state realizzate per soddisfare esigenze personali? Non solo; ancora più interessante è sapere che tante di queste siano state il prodotto della fantasia di ragazzini qualunque.
Ad esempio, Chester Greenwood realizzò il primo paraorecchie della storia all’età di soli 15 anni. Avendo sempre le orecchie fredde durante le pattinate sul ghiaccio, cucì alle estremità di un filo dei pezzi di pelliccia.

Ancora, l’idea del ghiacciolo si deve all’undicenne Frank Epperson, il quale lasciò una miscela di bevande, acqua e un bastone in una tazza su un portico. Data la temperatura gelida della notte, l’indomani, al posto della miscela, il ragazzo trovò un ghiacciolo che chiamò Epsicle.

Louis Braille, invece, perse la vista a soli 3 anni; ne aveva 15 quando inventò l’ormai celeberrimo linguaggio Braille, indirizzato a quanti avevano ed hanno il suo stesso problema.

Anche uno degli sport più praticati in passato, lo sci nautico, nacque per caso. Nel 1922, il diciottenne Ralph Samuelson pensò di provare gli sci da neve e la loro tenuta sulla superficie dell’acqua. Diede vita così ad una serie acrobatica di spettacoli per promuovere il suo nuovo sport. Vera fantascienza se si considera la velocità raggiunta dagli sci trainati da una barca. Fece un errore: non brevettò mai la sua invenzione.

Testi di Lucrezia Di Scanno
Foto di Leonardo Perruzza

Commenti

banner_mastrazze
loading...