CRONACA

PARROCO AGGREDITO E RAPINATO – ARRESTATO IL COLPEVOLE

Il 19 agosto 2017, alle ore 17,00 circa, in Pontecorvo, in via Jan Palach, nel contesto di un dispositivo di contenimento aereale attuato a seguito di una rapina a mano armata poco prima perpetrata da un malvivente travisato e armato di pistola, all’interno della cattedrale “San Bartolomeo”, ai danni del parroco 77enne di Pontecorvo, i militari del NORM della Compagnia di Pontecorvo, collaborati da quelli della locale Stazione, traevano in arresto per “rapina aggravata, lesioni personali aggravate e porto illegale di arma clandestina” un 37enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio, contro la persona ed in materia di stupefacenti.

I militari operanti orientati dalla Centrale Operativa, riuscivano prontamente a localizzare e bloccare il prevenuto che, per sfuggire all’inseguimento di tre ragazzi del luogo accorsi in cattedrale per aver udito le urla del parroco, si lanciava da un parapetto ubicato in via Jan Palach precipitando da un’altezza di circa 8-10 metri procurandosi delle ferite gravi.

La successiva attività investigativa svolta dai militari operanti, consentiva di ricostruire la dinamica delittuosa e accertare che il predetto si era introdotto travisato all’interno della canonica e aveva aggredito il parroco sferrandogli dei colpi alla testa con il calcio di una pistola con lo scopo di impossessarsi del portafogli, nonché approfittando della momentanea perdita di coscienza, verosimilmente determinato dalle gravi lesioni riportate alla testa, tentava di immobilizzarlo con del nastro adesivo.

Nella medesima circostanza veniva recuperata e sottoposta a sequestro una borsa nella disponibilità dell’aggressore contenente:

  • una pistola modificata con n. 4 cartucce cal. 6,35 nel caricatore ed una nella camera da scoppio;
  • due rotoli del nastro adesivo imballaggio;
  • un paio di guanti in lattice;
  • un mefisto;
  • un paio di occhiali da sole;
  • un coltello da cucina con lama seghettata sporco di sangue;
  • un cappellino con visiera;
  • portafogli asportato al parroco contenente carta di identità e codice fiscale;
  • euro 175 in banconote di vario taglio.

Sul posto interveniva personale sanitario del “118”, che disponeva il trasporto del parroco presso l’ospedale “Santa Scolastica” di Cassino, ove veniva riscontrato affetto da trauma cranico con varie ferite lacero contuse e giudicato guaribile in 15 giorni s.c.. Il 37enne invece, a seguito delle gravi lesioni riportate in conseguenza della caduta, veniva elitrasportato presso l’Ospedale Umberto I° di Roma ove si trova tuttora piantonato dai militari della Compagnia di Pontecorvo, in “prognosi riservata”.

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora


loading...