Notizie

PLAYOFF, CASSA RURALE CANTU’ – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2

Da Carla De Caris – Responsabile dell’Ufficio Stampa della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – riceviamo e pubblichiamo:

La Globo Banca Popolate del Frusinate Sora non riesce a invertire la marcia della serie con la Cassa Rurale Cantù che tra le mura amiche del PalaParini si aggiudica anche gara 2 Semifinale Play Off Promozione Serie A2 UnipolSai anche se solo al tie break.

Il nuovo corso sorano si è aperto con dei cambiamenti importanti che però non hanno fatto si che il turno tornasse in parità. In campo la Globo ci ha messo nuove energie buone e utili ad affrontare nel miglior modo l’avversario, e sicuramente la nuova guida tecnica ha trasmesso al suo team la serinità e la concentrazione ideale per raggiungere la giusta forma mentis per sfidare la squadra rivale. Per cui la scossa che la società Argos Volley cercava è arrivata, ora però Sora dovrà trovare la quadra per battere il suo avversario nell’ultima possibilità che avrà tra le mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli” il prossimo mercoledì.

Cantù ha messo nuovamente in campo una buona prova corale che continua a dimostrare che la Cassa Rurale non si vuole fermare. La Globo ha contrastato il sestetto di coach Della Rosa non rendendogli assolutamente facile la vita ma alla fine Capitan Gerosa e compagni l’hanno spuntata non concedendo a Sora spazi per riscattarsi.

Al suo primo starting players coach Alberto Gatto ha fatto scendere in campo Capitan Daldello opposto a Tamburo, Salgado e Cittadino al centro della rete, Verissimo e Fiore in posto 4 e Rizzo libero. Coach Della Rosa ha risposto con il palleggiatore e capitano Gerosa in diagonale con Morelli, con i centrali Monguzzi e Robbiati, gli schiacciatori Mercorio e Ippolito, e Buti libero.

La battuta d’apertura del match è nelle mani di Monguzzi ma è Tamburo a metterne a segno il primo punto. Si studiano i sestetti in campo avviando il set punto a punto fino al 6-7 quando i padroni di casa provano la prima fuga con Mercorio al servizio e Robbiati a muro per il 9-7. Diventa un pochino fallosa ora Sora aiutando Gerosa e compagni a mantenere le 3 lunghezze di vantaggio che hanno permesso loro di far suonare la sirena dello stop obbligatorio sul 12-9 e arrivare fino al 14-11. Due colpi vincenti da manuale dell’opposto Tamburo riportano sotto la Globo 14-13 e le due squadre continuano a giocarsi palla su palla con l’ace di Alessio Fiore che fa segnare la parità del 19-19. Tamburo forte sulle mani del muro per il 21-21 e poi arriva l’errore di Ippolito che attacca out e il muro di Fiore ai danni di Morelli per il primo vantaggio sorano del 21-23. Interrompe il gioco mister Della Rosa e al rientro in campo Ippolito si riscatta dell’errore riportando la battuta nella sua metà campo ma un ritrovato Tamburo in diagonale non perdona e regala ai suoi due palle set. Robbiati dal centro annulla la prima possibilità avversaria ma Verissimo riceve alla perfezione la battuta di Morelli e Daldello serve su un piatto d’argento la veloce a Cittadino che chiude il primo set per i suoi 23-25.

La Cassa Rurale apre forte il secondo game con il 2-0 subito recuperato però da Fiore con una palla a scavalcare il muro avversario e da Cittadino che da solo blocca sulla rete le intenzioni di Monguzzi. Fiore ottiene il cambio palla e poi va al servizio dove resterà per tre turni durante i quali Sora andrà in vantaggio grazie all’ottimo lavoro del muro e a un bagher del libero Rizzo che mette a segno il punto del 3-6. Richiama i suoi ragazzi la guida tecnica locale ma al rientro in campo Cittadino mura l’opposto De Luca appena subentrato a Morelli e Verissimo attacca prepotentemente sulle mani alte del muro per il +4 del 4-8. Sale in cattedra De Luca e con il suo attacco mancino rosicchia lunghezze importanti al gap che si riduce fino all’8-9. Risponde benissimo dall’altra parte della rete la diagonale sorana che manda tutti al technical time out con il +3 di vantaggio del 9-12. Mercorio e Fiore per il 10-13 e Cittadino pianta un chiodo in mezzo al campo avversario e poi si inventa un’ottima giocata di seconda intenzione per il nuovo allungo dell’11-15. Con Verissimo è 13-17 ma Robbiati ottiene il cambio palla e manda Ippolito al servizio. Cantù inanella un turno positivo aiutato dagli errori avversari e in pochi minuti è parità, 17-17. Ferma tutto coach Gatto e poi Gradi interrompe la striscia canturina. Si procede azione su azione con il tabellone che sale un punto per parte con Salgado, Ippolito, Tamburo e De Luca per il 20-20. Sora concede un doppio passo a Cantù ma subito lo recupera con il secondo ace del match di Fiore che vale il 22-22 ma coach Della Rosa gli spezza il ritmo richiedento il time out discrezionale. Tamburo sulle mani alte del muro per il 23-23 e Robbiati lo emula per il set ball che però il suo compagno De Luca annulla mandando out il servizio. Si va ai vantaggi, 25-25 con Tamburo smarcato benissimo da Daldello che gli permette di attaccare senza muro, ma risponde l’altro posto 2 per il 26-25. L’ace di Robbiati chiude il parziale 27-25 e riporta il conteggio set in parità, 1-1.

Tutto da rifare al PalaParini con Cantù che conferma in campo l’opposto De Luca. Giocano alla pari ora i due sestetti mantenendo il punteggio in equilibrio fino al 9-8 quando la pipe di Fiore apre un mini break positivo per la Globo che con Salgado a muro su De Luca e in attacco fa suonare la sirena dello stop obbligatorio sul 10-12. La pipe di Mercorio sembra risolvere la situazione ma Daldello e Salgado insistono e autografano il secondo parziale positivo che fa segnare l’11-15 interrotto da Ippolito ma subito riaperto da un imprendibile colpo di Tamburo. Capitan Daldello va a segno direttamente dai nove metri e poi Cittadino show sulla rete in attacco e a muro per la volata del 12-20. Robbiati e Monguzzi provano a cancellare qualche lunghezza di distanza per il 15-21 ma la squadra di coach Gatto continua a girare benissimo per il 15-23 chiuso da Verissimo. Riva da poco entrato al posto di Mercorio va a segno ma poi manda out la battuta che regala ben 8 set ball alla Globo. De Luca continua a crederci ma Gradi, mandato in campo con Beccaro a sostituire la diagonale, mette il punto al terzo set archiviandolo sul 18-25.

Sora è ora in vantaggio per 2 set a 1 e Cantù torna in campo più agguerrita con Robbiati che porta i suoi avanti 4-2. Cittadino blocca le sue velleità ottenendo il cambio palla e Verissimo serve a Fiore la palla che vale il sorpasso del 5-6. Scappa di nuovo avanti la Cassa Rurale con Ippolito in attacco e Mercorio dai nove metri ma Tamburo interrompe la serie positiva e due veloci consecutive a tutto braccio di Salgado riportano la parità del 9-9. Fiore vince il contrasto a muro con capitan Gerosa per il 10-11 ma la bilancia ora sembra non voler pendere da nessuna parte. Ci pensa Alessio Fiore autografando il centesimo ace della sua carriera in serie A, a far decollare la nuova scalata dei volsci che dopo l’attacco vincente di Tamburo e l’altra battuta punto dello schiacciatore tarantino, si ferma sul 12-16. De Luca e Monguzzi per il 14-16 ma la ricezione in tuffo strabiliante di Rizzo permette a Verissimo di andare a segno. Mister Della Rosa rimanda in campo Morelli per De Luca e Sora mantiene stretta le sue 3 lunghezze di vantaggio anche se il gioco prosegue punto a punto fino al 17-20. Robbiati guadagna il cambio palla e Morelli assieme a un fallo di invasione fischiato dal secondo arbitro portano il PalaParini alla parità del 20-20. Dopo il doppio cambio Gradi attacca alto sulle mani del muro per il 20-21 ma Mercorio risponde presente. Un errore per parte segna la nuova parità del 22-22 e gli attacchi di Mercorio e Tamburo quella del 23-23. Morelli mette a terra il lungolinea che vale il set ball e il muro di Monguzzi manda le squadre al tie break sul 25-23.

Per il quinto set coach Della Rosa rimanda in campo l’opposto Morelli mentre mister Gatto conferma il suo sestetto. I giochi sono aperti dai due centrali Monguzzi e Cittadino a segno per l’1-1 e due errori sorani mandano avanti i padroni di casa 5-3. Continua a servire i suoi posti 3 Gerosa come anche Daldello il quale però si affida anche a Tamburo e Fiore per la parità del 7-7. Morelli manda tutti al cambio di campo mentre l’ace di Mercorio aumenta il vantaggio canturino fino al +3 del 10-7. Sora non molla e con il lungo linea di Fiore e l’ace di Cittadino riapre il tie break 11-10. Interrompe il gioco mister Della Rosa e al rientro in campo Morelli ottiene il cambio palla e da il la alla cavalcata vincente che porta la Cassa Rurale Cantù ad archiviare il set sul 15-10 e la gara per 3-2.

La partita tra la Cassa Rurale Cantù e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora verrà trasmessa in differita sul canale EXTRATV – CH 94 dgt e streaming www.extratv.it martedì 22 aprile alle ore 18,00, mercoledì p.v. alle ore 16,00, giovedì alle ore 18,00 e alle ore 23,00, e domenica alle ore 15,00.

CASSA RURALE CANTU’ – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2

CASSA RURALE CANTU’: Gerosa (K) 3, Morelli 11, Robbiati 16, Monguzzi 9, Ippolito 17, Mercorio 14, Butti (L), Spirito, Riva 1, De Luca 10, Bargi n.e., Fiorelli (L) n.e., Laneri n.e.. I All. Massimo Della Rosa; II All. Massimo Redaelli. B/S 14, B/V 4, Muri 10.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Daldello (K) 1, Tamburo 26, Salgado 11, Cittadino 15, Fiore 16, Verissimo 8, Rizzo (L), Casarin, Gradi 3, Beccaro, Bonami. I All. Alberto Gatto; II All. Maurizio Colucci. B/S 15, B/V 6, muri 8.

ARBITRI: Ravallese Umberto, Lot Dominga.

PARZIALI: 23-25; 27-25; 18-25; 25-23; 15-10.

Commenti

banner_mastrazze
loading...