Sport

PRIMA GRANDE GIOIA AL PALAPOLSINELLI

La Biosì Indexa Sora vince, per 3 set a 1, contro Castellana Grotte e abbandona finalmente l’ultima posizione in classifica generale.

 La terz’ultima giornata di campionato di Superlega vede il confronto, nel “PalaPolsinelli”, davanti alle telecamere della Rai, tra la Biosì Indexa Sora, reduce dalla sconfitta subita a Piacenza (dove si ripete il copione di molte partite ben giocate ma perse) e l’ostica Castellana Grotte che proviene dalla netta sconfitta contro la corazzata Sir Safety Conad Perugia.

In questa gara la Biosì Indexa Sora riesce a mettere in campo oltre ad una buona organizzazione di gioco anche la giusta determinazione utile a sfatare il ricorrente smarrimento nei momenti decisivi di molte partite finora disputate. Dopo una brutta partenza nel primo set, nel corso della partita mette in evidenza segnali positivi che le permettono di lottare con tenacia e buona qualità di gioco contro la squadra pugliese, che mostra una grande organizzazione difensiva e buona qualità negli altri fondamentali.

Si registra una buona partecipazione di pubblico, che è spinto dai Tifosi dell‘ “ARMATA VOLSCA”, e che al termine della partita esplode di gioia per la prima sospirata vittoria nel proprio palazzetto. Nel “PalaPolsinelli” spicca la presenza di Gerardo Antonazzo, Vescovo della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, venuto a dare una testimonianza personale dell’accordo stipulato lo scorso anno tra la Diocesi e la società Argos

Da segnalare ancora la meritevole iniziativa “Ciociaria Buona e Ospitale” promossa dalla Camera di Commercio, dalla Confartigianato Frosinone e dalla Coldiretti Lazio, che hanno donato prodotti locali ai capitani delle Squadre e agli arbitri.

 Coach Mario Barbiero, in partenza schiera la Biosì Indexa Sora: Seganov regista e Petkovic opposto, la coppia di centrali Mattei e Caneschi, i martelli Rosso e Nielsen, e Santucci libero.

Coach Giuseppe Lorizio schiera il sestetto del Castellana Grotte con la seguente formazione: Paris in palleggio, Cazzaniga come opposto, Canuto e Moreira in posto 4, De Togni e Athos Costa centrali, Cavaccini come libero.

Il primo set è segnato dalla buona pressione esercitata dalla formazione pugliese con il fondamentale della battuta e da una buona organizzazione della fase difensiva. La Biosì Indexa Sora appare molto contratta e non riesce a trovare una continuità di gioco per contrastare il Castellana Grotte che conduce sempre in vantaggio il set. Solo nel finale la squadra sorana con buone azioni d’attacco abbozza una timida reazione che le consente di recuperare diversi punti e a spezzare così il ritmo di gioco di Castellana Grotte, che comunque si aggiudica il set con il punteggio di 25 a 21.

Il secondo set vede le due squadre fronteggiarsi con un sostanziale equilibrio, con il Castellana Grotte che mostra ancora una buona organizzazione della fase difensiva.La Biosì Indexa Sora rientrata in campo con un migliore approccio alla partita riesce ad elevare il ritmo del proprio gioco sia in attacco che in battuta, in particolare con Nielsen e dopo unperiodo di punto a punto, la squadra sorana nella seconda parte riesce a portarsi in vantaggio e sul finale con Nielsen in battuta trova l’allungo decisivo per aggiudicarsi il set con il punteggio di 25 a 20.

Nel terzo set la squadra sorana, che mister Barbiero dispone con Penning al posto di Caneschi, con un buon rendimento nei vari fondamentali riesce a trovare subito una soddisfacente continuità di gioco che le consente di essere sempre in vantaggio sulla squadra pugliese che pur mettendo sempre in campo una grande prova nella fase difensiva, mostra segnali di smarrimento di fronte all’aggressività e ritmo di gioco imposti dalla Biosì Indexa Sora che inizia così a sviluppare una buona pallavolo che trova la migliore espressione nel fondamentale dell’attacco, in cui si mettono ancora in evidenza lo scatenato Pektovic, Rosso e Nielsen, insieme ad una soddisfacente correlazione muro/difesa. Solo nel finale Castellana Grotte recupera qualche punto, ma la Biosì Indexa Sora non si distrae e conquista il set con il punteggio di 25 a 20.

Nel quarto set la squadra sorana viaggia con un gran di gioco e domina nettamente il set che vede il Castellana Grotte aggrapparsi alla solo fase della difesa e incapace di reagire alla grande determinazione e ottima qualità di gioco della Biosì Indexa Sora che si aggiudica nettamente e meritatamente il set con il punteggio di 25 a 16.

Domenica 25 Febbraio, nella penultima giornata di campionato di Superlega, la Biosì Indexa Sora giocherà in trasferta alle 18.00 a Trento contro la Diatec Trentino. Domenica 4 Marzo terminerà il campionato giocando al PalaPolsinelli, alle ore 18.00 contro Vibo Valentia.

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora banner_mastrazze
loading...