CRONACA

SORA – IMMIGRATO AGGREDITO, UNA RAGAZZA: “MI VERGOGNO DI VIVERE IN UNA CITTADINA COSI'”.

Sabato sera, un giovane immigrato è stato aggredito in pieno centro, in Corso Volsci, a Sora. Sembra che il ragazzo sia entrato in un locale ed abbia ordinato da bere, ma qualcuno non ha gradito e lo ha pestato, rincorrendolo anche fuori dal locale. Come siano andate esattamente le cose saranno i Carabinieri ad accertarlo. Di certo, si è trattato di un bruttissimo episodio, specie se si considera che pare che nessuno tra quanti hanno assistito al pestaggio abbia preso le parti dell’immigrato. Ecco cosa ci ha scritto una nostra lettrice:

“È stato aggredito un ragazzo extracomunitario della mia età fino a ridurlo quasi morente a terra e nonostante fosse privo di conoscenza e avesse le convulsioni, gli aggressori non hanno fatto altro che continuare a dargli calci in viso.
Ciò che mi sorprende di più è che, oltre al fatto che nessuno sia intervenuto, il proprietario di uno dei locali più gettonati di Sora (…), continuava ad assalirlo quasi volesse ucciderlo.
Tutto ciò soltanto perché lui e probabilmente un paio di amici sono entrati nel locale e, alla richiesta INSENSATA di allontanarsi dalla zona da parte del proprietario, hanno provato a contestare. (…)
Vedere quella scena, di quel ragazzo a terra e dei suoi amici in lacrime, mi ha scossa e allo stesso tempo mi ha fatto provare vergogna di vivere in una cittadina abitata da animali e non da persone!”.

[Foto tratta dal profilo Fb di Forza Nuova]

Commenti

banner_mastrazze
loading...