COMUNE Comunicati Stampa

SORA – IN PARTENZA LE ATTIVITA’ DEL PROGETTO P.R.I.M.A.I DEDICATO AI MINORI

Riceviamo e pubblichiamo:

Partiranno nei prossimi giorni le attività sul territorio di Sora del progetto nazionale “P.R.I.M.A I”(Promuovere Risorse per l’infanzia Mediante Approcci Innovativi), selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del “Fondo a contrasto della povertà educativa minorile”. Lo hanno reso noto in una conferenza stampa, tenutasi stasera nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale, Fabrizio Di Stante, responsabile programma, i rappresentanti delle associazioni coinvolte e i dirigenti scolastici degli Istituti che hanno aderito alla rete di “P.R.I.M.A I”.

Anche il Comune di Sora ha scelto di essere partner di questo importante percorso a livello nazionale, che avrà come soggetto capofila la Cooperativa Santa Chiara di Manfredonia, e che si pone l’obiettivo di contrastare la povertà educativa in territori a rischio.

Nella mia duplice veste di sindaco ed insegnante, ritengo P.R.I.M.A. I un’iniziativa interregionale di straordinaria valenza. Il progetto si muove nella direzione giusta: promuovere l’inclusività contro il disagio sociale, partendo proprio dalla scuola che è il primo filtro per individuare e combattere situazioni di povertà. Saranno messi in atto molteplici laboratori in orario curriculare ed extracurriculare destinati ai bambini e ai genitori: dal counselling alla musicoterapia, dalla psicomotricità all’espressività teatrale. Per un’efficace lotta alla povertà educativa oggi è indispensabile rafforzare i legami tra famiglie, istituzioni e realtà educanti”. Un sentito ringraziamento alle associazioni ed alle scuole partecipanti” ha detto il sindaco di Sora, Roberto De Donatis.

Il cuore del progetto è la costruzione di una forte sinergia tra gli Istituti scolastici, le Associazioni ed il Comune di Sora. Da questa collaborazione scaturirà un percorso specifico rivolto ai bambini da 0 a 6 anni che affrontano una parte fondamentale della loro crescita e della loro formazione. Noi crediamo che la responsabilità di questa crescita, degli aspetti formativi ed educativi debba essere delegata non solo alla scuola ma anche alle famiglie ed alla comunità nel suo complesso. Un ringraziamento al team di progettazione di P.R.I.M.A. – I., agli istituti scolastici ed a tutte le associazioni coinvolte”, ha aggiunto la consigliera delegata all’Istruzione e alle Pari Opportunità Serena Petricca.

Fabrizio Di Stante, responsabile del programma, è sceso nello specifico del progetto “P.R.I.M.A I” riassumendone caratteristiche ed obiettivi: “Il progetto coinvolge le province di Foggia, Crotone e Frosinone e persegue l’obiettivo di potenziare i servizi educativi offerti dalle 10 scuole partner, aumentando l’accessibilità alle offerte culturali ed educative, attivando laboratori in orario curriculare ed extracurriculare. Tutte le attività punteranno a valorizzare l’intelligenza emotiva e il self empowerment, ovvero emozioni ed empatia , aspetti fondamentali soprattutto per i bambini e le famiglie che vivono in situazioni di disagio. Faremo attività a sostegno della genitorialità, attraverso percorsi formativi, spazi d’ascolto, una banca del tempo ed uno sportello psicologico. Parte fondamentale del progetto P.R.I.M.A I sarà, poi, il coinvolgimento della comunità educante attraverso eventi ed iniziative di cui sarà, allo stesso tempo, beneficiaria e parte attiva.  Miriamo a colmare il vuoto di servizi educativi e culturali nei territori coinvolti, tra cui Sora, e di rafforzare quelli già esistenti ma soprattutto vogliamo rendere le scuole dei veri “presidi educativi”, punti di riferimento per il territorio anche dopo il progetto. E’ importante che le nostre azioni di oggi abbiano ricadute importanti domani”.

Infine è stata la volta delle associazioni e delle scuole. A prendere la parola sono stati:

Armando Caringi (Associazione Il Faro Onlus); Giuliana Pagnanelli (Associazione Sos Donna Sportello Telematico e Centro di Ascolto); Giulio De Gasperis (Associazione Agendi); Mariolina Ciarnella (I.R.A.S.E Frosinone); Liliana Zanghì (Associazione di volontariato Onlus Nuovi Orizzonti).

In rappresentanza degli Istituti scolastici coinvolti su Sora: Bernardo Maria Giovannone (dirigente IC Marco Tullio Cicerone); Ersilia Montesano (dirigente IC Sora 2); Marcella Maria Petricca (dirigente Ic Sora 3).

Le attività del progetto “P.R.I.M.A I” a Sora partiranno nei prossimi giorni e coinvolgeranno oltre 700 bambini nella fascia d’età 0-6 e le loro famiglie. Le attività gestite dalle associazioni facenti parte della rete di P.R.I.M.A I a Sora saranno: Laboratorio di psicomotricità, Laboratorio di Teatro delle emozioni, Laboratorio di Musica, Laboratorio di creatività digitale e filosofia; Sportello di ascolto.

I laboratori coinvolgeranno i seguenti Istituti Comprensivi e i relativi plessi: ISTITUTO COMPRENSIVO “M.T. CICERONE”; ISTITUTO COMPRENSIVO SORA 2; ISTITUTO COMPRENSIVO SORA 3.

Il progetto “P.R.I.M.A I” oltre al territorio di Sora, coinvolge anche Manfredonia – dove ha sede la cooperativa Santa Chiara, soggetto responsabile dell’iniziativa – e Crotone.

 

 

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora banner_mastrazze
loading...