POLITICA

SORA – LA CONSIGLIERA D’ORAZIO PROPONE UN CONVEGNO CON INFRATEL E ANCI

Punti di accesso gratuiti alla wi fi negli spazi pubblici della città attraverso finanziamenti europei. E’ questa l’opportunità che la Comunità europea offre alle città e ai comuni italiani con il programma WiFi4EU, che intende contribuire a dotare entro il 2020 ogni paese e città europei di un accesso gratuito a internet senza fili nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio, offrendo buoni per un valore di quindicimila euro.

La capogruppo di opposizione del Pd e delegata Anci regionale allo sviluppo dell’innovazione tecnologica, Maria Paola D’Orazio, venuta a conoscenza della registrazione al portale già effettuata da parte del Comune di Sora, sollecita il sindaco, l’architetto Roberto De Donatis, a programmare un convegno esplicativo in collaborazione con Infratel, i tecnici incaricati e i rappresentanti dell’Anci.

Un progetto, quello del WiFi4EU, di cui la consigliera aveva già parlato in consiglio comunale negli ultimi mesi del 2017, subito dopo aver ricevuto la delega operativa nel settore dell’innovazione tecnologica, con particolare riferimento alla progettazione europea WiFi4Giga. In quell’occasione aveva anche illustrato all’Amministrazione di Sora la grande opportunità derivante dalla registrazione al portale per beneficiare, successivamente, del finanziamento diretto relativo all’installazione di punti di accesso wi fi negli spazi pubblici.

<Non posso che accogliere con favore – commenta la D’Orazio – la scelta del Comune di Sora di iscriversi al portale europeo in tempi rapidi, dal momento che proprio la tempestività di richiesta e registrazione da parte dei Comuni sarà un elemento di selezione importante per un possibile e sicuro finanziamento da parte della Comunità Europea e che il criterio utilizzato per la selezione è quello del ‘primo arrivato, primo servito’. Il mio invito al sindaco De Donatis e all’Amministrazione comunale di Sora, ora, è quello di programmare un convegno sul tema invitando gli altri Comuni della provincia di Frosinone per un evento formativo con Infratel e tutti gli organi preposti e al progetto in questione>.

La consigliera D’Orazio illustra anche quali sono i passaggi da effettuare per la presentazione delle richieste da parte dei Comuni.

<Le modalità di presentazione delle richieste da parte dei Comuni si svolgeranno in 3 fasi: quella di registrazione (dal 20 marzo sul portale); la fase di presentazione della domanda (a metà maggio 2018 sarà pubblicato il primo invito e i Comuni registrati potranno presentare la domanda per un primo lotto di 1.000 buoni WiFi4EU, del valore di 15.000 euro ciascuno. I buoni saranno distribuiti secondo il principio del ‘primo arrivato, primo servito’. Infine – sottolinea ancora la D’Orazio – la fase di assegnazione, in cui la Commissione europea, garantendo l’equilibrio geografico, annuncerà i 1.000 Comuni che beneficeranno di finanziamenti mediante il primo invito. Ciascun paese riceverà almeno 15 buoni. Questa lodevole iniziativa europea – conclude la consigliera Anci – permetterà a migliaia di cittadini europei di accedere gratuitamente alla wi fi in spazi pubblici, un passo concreto verso la realizzazione del mercato unico digitale con importanti ricadute per un vero sviluppo territoriale>.

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora banner_mastrazze
loading...