Comunicati Stampa

SORA – MOTOCLUB BRIGATA CHIAVONE-UBTOURBIKE (SORA) CONQUISTANO LA FEDERAZIONE RUSSA.

Riceviamo e pubblichiamo

Oltre 8000 Km, 12 Nazioni Attraversate, 10 Capitali visitate, questi i numeri del Tour2017.

ITALIA,SLOVENIA,AUSTRIA,REPUBBLICA CECA,

SLOVACCHIA,POLONIA,LITUANIA,BIELORUSSIA,RUSSIA,

UCRAINA,UNGHERIA E CROAZIA.

Partenza il 2 Agosto da Sora direzione Slovenia con tappa a Lubiana, definita la capitale verde d’Europa, Austria con Vienna  ricca di splenditi palazzi,chiese e castelli una città meravigliosa con un atmosfera unica. Tappa successiva, Bratislava in Slovacchia, situata sul versante sud dei Piccoli Carpazi lungo la riva del fiume “blu” il Danubio, animata da locali e vita notturna. Attraversando la Rep.Ceca entriamo in Polonia, sosta obbligata a  Varsavia, meta privilegiata del turismo internazionale è una delle grandi capitali europee, città dalle innumerevoli cose da vedere, dalla Piazza del Mercato, al Castello Reale al Museo di Fryderyk Chopin, la città vecchia di Varsavia distrutta durante la seconda guerra mondiale oggi  dichiarata Patrimonio  dell’ umanità dall’Unesco. Auschwitz, campo di concentramento a Oświęcim, il più grande realizzato dal regime nazista  nel 1940, visitato interamente nel rispetto e silenzio. Ovviamente non poteva mancare Cracovia, dove visse Karol Wojtyla, e la vera capitale culturale della Polonia con oltre 100.000 studenti, mentre nei dintorni meritano le visite alle famose miniere di sale tra cui Wieliczka, indimenticabile, una delle più antiche al mondo uno scenario unico con laghi sotterranei, statue intagliate nel sale, cappelle ricavate in muri di sale tutto a oltre 300 metri di profondità. Dopo la Polonia siamo ormai quasi a metà del tour di 14 giorni e prima di lasciare alle nostre spalle l’Europa pernottiamo in Lituania e precisamente a Vilnius la Capitale. Non c’è da meravigliarsi se tante persone tornano a visitarla, bizzarra e bellissima. Ci siamo, lasciamo  l’Europa e dopo diverse ore di controlli  (capillari) fuori dalle regole conosciute nel nostro Paese, entriamo finalmente nella Federazione Russa.

Bielorussia (Repubblica socialista sovietica Bielorussa), angoli di natura incontaminati, laghi, fiumi , strade infinite, campi pettinati, paesaggi unici. Un Paese enorme con diversità culturali dove il Kgb è ancora presente.  Minsk, Brest, Orša le città visitate oltre a una buona parte della Bielorussia con sensazioni che solo le due ruote trasmettono.  Mosca è sempre più vicina. Controlli in dogana senza precedenti permessi accordati si viaggia di notte, strade immense… da brivido!  La Capitale, Mosca, un gioiello, con 12 milioni di abitanti è il centro economico e finanziario della Russia, sorge sulle sponde del fiume Moscova, da Piazza Rossa al Cremlino una vera fortezza e attuale residenza del presidente , dalla Cattedrale di San Basilio a enormi edifici in cui spiccano le venti torri e la campana dello Zar,la più grande al mondo! I Grandi magazzini (Gum) pieni di scale, ponti, giardini, fontane e negozi di grandi marche. La Metropolitana un vero monumento artistico con dipinti lampadari e statue, ma nonostante ciò attraversando il territorio esiste  la Russia “nascosta” con realtà  ben diverse dalla sua capitale. E infine, non poteva mancare una delle città più amate: Budapest.

Definita la “Parigi dell’Est” tagliata dal Danubio con le sue rive contornate da palazzi e castelli, maestosa ed elegante,  con locali frequentati da centinaia di persone, vita notturna stravagante, un vero mix di ricordi comunisti e sogni capitalisti.

Dal  “Tour2017…”

 

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora GARDEN Center Sora


loading...