Comunicati Stampa POLITICA

SORA – NOMINA NUOVO ASSESSORE, SERENA PETRICCA BATTE I PUGNI SUL TAVOLO

Riceviamo e pubblichiamo:

Dopo giorni di silenzio la coordinatrice cittadina di Forza Italia e consigliere Comunale, Serena Petricca prende posizione sulla nomina del nuovo assessore nella Giunta comunale di SORA.

“Premetto di non avere alcun pregiudizio sulla persona del nuovo assessore,  in quanto non la conosco personalmente. Ciò che mi ha lasciata perplessa e che ha scatenato un incendio nel Partito di Forza Italia a Sora sono state le modalità in cui la nomina è avvenuta. Come coordinatrice cittadina sono stata fortemente sollecitata dagli iscritti, dai candidati alle scorse comunali e dai simpatizzanti di Forza Italia per sapere le motivazioni della nomina incomprensibile del nuovo assessore, in quanto non è espressione esclusiva del capogruppo ma di tutto il Partito, e successivamente di organizzare un incontro del coordinamento.

Preso atto che oltre al mio sconcerto e sollecitata anche dal Partito sorano ho sentito il dovere di interpellare in maniera urgente i vertici provinciali di Forza Italia.

L’incontro si è tenuto presso la sede del coordinamento provinciale sabato 11 novembre. La maggioranza dei componenti del coordinamento cittadino, presenti all’incontro, hanno incolpato il capogruppo per il metodo utilizzato nella nomina dell’assessore. I vertici Provinciali, sentite le varie posizioni, hanno recepito in maniera chiara la forzatura messa in atto dal Consigliere Mosticone. Pertanto, a stretto giro sarà fissata un nuovo incontro, visti  gli animi accesi della discussione, per una definizione politica della questione.

Sicuramente alcuni giornalisti in questi giorni hanno ingigantito e distorto una discussione interna al Partito, che non ha nulla a che vedere con gli equilibri interni alla maggioranza del Comune di Sora”.

Il coordinamento cittadino Sora di Forza Italia, smentisce le dichiarazioni del consigliere Mosticone, apparse sui giornali nella giornata di sabato. “Il consigliere Mosticone, che crede di avere poteri di distorsione della realtà, non ha mai condiviso con il coordinamento cittadino tale sua ed esclusiva decisione di nominare  l’assessore, che è espressione di Forza Italia. Vero è che nelle scorse settimane si era arrivati ad una “forzatura” all’interno del Partito sul nominativo di Taglialatela, ma tale “forzatura” non era estesa a tutta la di lui famiglia”.

“In merito alle notizie apparse sul blog di Alessio Porcu su un fantomatico accordo segreto, vorrei dire al Direttore che è stato mal informato, in quanto è stata raccontata una visione distorta proprio dal suo informatore. Vorrei ribadire che non esiste alcun accordo segreto scritto e firmato ma solo una “forzatura” del consigliere Mosticone sul mandato per la nomina. Vero che all’interno del Partito ci sono state alcune riunioni non segrete ma ristrette per individuare la linea politica, cui dovevano seguire altri incontri più allargati per arrivare a una sintesi in quanto il nominativo Taglialatela non era gradito. Tuttavia questi incontri non ci sono  mai stati e il capogruppo Mosticone ha messo in atto un’ulteriore forzatura, in mia assenza, con la nomina dell’assessore, che ha acceso gli animi all’interno del Partito.

La Politica con la P maiuscola è dedizione verso i cittadini e verso il proprio territorio ma anche rispetto delle militanze e dei ruoli, senza sopraffazione e senza senso di potere. Lascio ai cittadini ed elettori il giudizio su tale vicenda, come Giudici insindacabili, essendo nelle loro mani il potere di valutare liberamente”.

Commenti

banner_mastrazze
loading...