Comunicati Stampa CRONACA

SORA – REFEZIONE SCOLASTICA, LA PETRICCA RISPONDE ALLA DIRIGENTE PUZZUOLI

Riceviamo e pubblichiamo:

In merito alle dichiarazioni rilasciate dalla gentilissima Dirigente del I Primo Istituto comprensivo dott.ssa Rosella Puzzuoli, circa il Servizio di Refezione scolastica, si rappresenta quanto segue.

Com’è noto i Comuni, in base alla normativa vigente, debbono farsi  carico  di molteplici oneri inerenti l’ambito scolastico tra cui: refezione scolastica, trasporto scolastico, assistenza scolastica specialistica per alunni diversamente abili, fondo economato (stampati, cancelleria, arredi scolastici …), riscaldamento. Gli interventi suddetti ovviamente comportano un notevole impegno economico.

Il Comune di Sora garantisce  gli interventi suddetti con una spesa complessiva annua di oltre 1 milione e mezzo di euro, spesa  che solo in parte viene compensata dalle entrate degli utenti dei servizi a domanda individuale.

In riferimento al servizio di refezione scolastica, la spesa che il Comune sostiene è direttamente proporzionale al numero dei bambini che usufruiscono del servizio, alle giornate di effettiva presenza dei bambini ed ovviamente  al numero dei giorni di scuola svolti.

Nel periodo gennaio – giugno 2017, è stato registrato, dal competente ufficio comunale, un sostanziale aumento della spesa rispetto a quella dell’anno 2016, dovuto ad un incremento  complessivo dei  pasti forniti, cui si aggiunge che, per l’anno scolastico in corso, alcuni Istituti comprensivi hanno attivato nuove classi a tempo pieno, con conseguente richiesta di attivazione ex novo del servizio di refezione scolastica.

Le ragioni suesposte, determinando un aumento notevole della spesa prevista, avrebbero permesso l’avvio della refezione scolastica il 6 novembre, con conseguente grave disfunzione per lo svolgimento delle attività didattiche, pertanto, per scongiurare tale ipotesi, si è reso necessario reperire risorse economiche aggiuntive che  consentiranno l’inizio della refezione scolastica al 16 ottobre, data di inizio comunque in linea con l’avvio dei precedenti anni scolastici.

L’inizio della refezione in data anteriore, sarebbe stato possibile solo incidendo in maniera rilevante sul budget assegnato al Servizio Istruzione e Diritto allo Studio e quindi con tagli sugli altri servizi scolastici essenziali quali il trasporto scolastico e l’assistenza scolastica specialistica ai bambini disabili, servizi quest’ultimi che per intrinseca natura non trovano modalità di erogazione alternative.

In riferimento all’affermazione della gentilissima Dirigente Puzzuoli circa la richiesta formulata dal Comune di Sora nel mese di maggio 2017,  di interrompere il servizio di refezione i primi giorni del mese di giugno, corre l’obbligo di rammentare che il Comune di Sora con nota prot. n. 36254 del 4 ottobre 2016 ha comunicato, come convenuto con i Dirigenti nella riunione tenutasi in data 7 settembre  2016, il termine della refezione al 26 maggio 2017 per la scuola primaria e al 16 giugno 2017 per la scuola dell’infanzia; successivamente con nota prot .n.18131 del 27 aprile 2017, il Comune  ha comunicato ai Dirigenti scolastici che a seguito della riunione tenutasi il 21 aprile 2017, il servizio di refezione scolastica sarebbe terminato il 7 giugno per la scuola Primaria e il 23 giugno per la scuola dell’infanzia.

In relazione alla richiesta della Dirigente dott.ssa Puzzuoli di conoscere la data in cui terminerà, per l’anno scolastico in corso, il servizio di refezione, si ribadisce che la stessa sarà, come sempre, concordata con i  Dirigenti scolastici dei 3 Istituti comprensivi, nello spirito della fattiva collaborazione,  che da sempre contraddistingue i rapporti tra le varie Istituzioni, necessario per poter  svolgere al meglio il difficile compito di Dirigente scolastico e di Amministratore pubblico.

 

 

 

Commenti

banner_mastrazze
loading...