Sport

SUPERLEGA VOLLEY – SORA VS PADOVA, L’EMOZIONANTE PARTITA VISTA DA MARIO IAFRATE

di Mario Iafrate

Emozionante serata di pallavolo: la Biosì Indexa Sora vince al tie-break contro la forte Kioene Padova e riapre la serie degli Ottavi challenge 5° posto.

Dopo  la pesante sconfitta, per 3 set a 0, subita in trasferta nella gara 1, a cui ha fatto seguito l’esonero di mister Bruno Bagnoli, la Biosì Indexa Sora, guidata da mister Maurizio Colucci,  è chiamata ad una prova senza appello, vincere la gara 2 o lasciare la challenge dei play off 5o posto. L’impresa riesce al tie-break, grazie a una prova di cuore e carattere che ha visto impegnata tutta la squadra. La Kioene Padova ha messo in evidenza tutta l’elevata potenzialità tecnica presente nel suo roster, come hanno dimostrato i vari cambi, ma non è riuscita a chiudere la serie.

Al PalaGlobo “Luca Polsinelli”  si registra ancora una buona partecipazione di pubblico e il solito caloroso apporto dell’”Armata Volsca” che, prima della gara, rendono onore all’opposto Miskevich, che riceve, dopo quello già vinto nel mese di Novembre, il premio come miglior MPV del mese di Febbraio.

In questa gara la Biosì Indexa Sora fornisce complessivamente una  valida prestazione  sul piano tecnico ed una buona tenuta caratteriale nel corso del match. Per gran parte della partita costretta ad una lotta serrata contro Padova ha sempre cercato e trovato una reazione per restare in partita.

Coach Colucci, schiera la Biosì Indexa Sora: Seganov regista e Miskevich opposto, la coppia di centrali Gotsev e Mattei, i martelli Rosso e Kalinin, e Santucci libero.

Mister Baldovin schiera il sestetto di Kioene Padova con la seguente formazione: Zoppellari  in  palleggio, Giannotti come opposto, Maar e Fedrizzi in posto 4, Volpato e Averil centrali, Balaso nel ruolo di libero.

Linizio del primo set è molto combattuto ed equilibrato con la  Biosì Indexa Sora che esprime un buon rendimento in tutti fondamentali e riesce a contenere gli errori; dopo la metà del set  il turno di battuta di Mattei rompe l’equilibrio e permette  alla squadra sorana di acquisire un cospicuo vantaggio che conserverà fino al termine del set. La  Kioene Padova appare più fallosa in battuta, mentre  con il fondamentale della difesa riesce a contenere l’attacco della squadra sorana che tuttavia si aggiudica il set con il punteggio di 20 a 25.

Anche il secondo set  è abbastanza equilibrato, ma la Biosì Indexa Sora commette più errori in battuta e in attacco. Invece la Kioene Padova esercita una maggiore pressione con il fondamentale della battuta e dell’attacco brillando altresì in difesa con la buona prestazione di Balaso. Sul punteggio di 12 a 11 mister Baldovin con il cambio della diagonale Shaw – Milan al posto di  Zoppellari- Giannotti sa dare alla squadra una nuova energia, utile a vincere il set  di misura con il punteggio di 25 a 22.

Il terzo set  è ancora equilibrato e si gioca punto a punto. La  Kioene Padova, scesa in campo con la diagonale Shaw – Milan,  continua ad avere un buon rendimento in battuta e in difesa, limitando gli errori in attacco. La squadra sorana mantiene una buona continuità nel cambio palla ma non riesce a trovare un efficace  rendimento a muro e nei turni di battuta, come era accaduto nel primo set. La  Kioene Padova chiude il set con il punteggio di 25 a 23.

Nel quarto set la Biosì Indexa Sora parte bene con la battuta di Gtosev e accumula un discreto  vantaggio. La  Kioene Padova grazie alla sua efficacia in battuta e le sue capacità difensive riesce a rimanere attaccata al set. Il finale è combattuto punto a punto ma questa volta la squadra sorana non si lascia sfuggire la ghiotta occasione di portare la partita al tie- break continuando a sperare di riaprire la serie: è  infatti un ace di Rosso a chiudere il set con il punteggio di 26 a 24.

 Nel Quinto e decisivo set, la Biosì Indexa Sora parte ancora bene con la battuta di Gtosev che guadagna subito qualche punto, mentre appare meno brillante la  Kioene Padova in difesa. Dopo il cambio campo, effettuato in vantaggio con il punteggio di 8 a 7, la squadra sorana continua a mantenere e a farsi sentire con efficace azioni a muro, chiudendo il set e la partita con  il punteggio di 15 a 11.

 Mercoledì 22 Marzo alle ore 20.30 la Biosì Indexa Sora giocherà in trasferta la gara 3 che determinerà il passaggio ai quarti di finale dove attende la Calzedonia Verona.

 

 

Commenti

banner_mastrazze fp_car_finestra
loading...