CRONACA

TRAFUGATE OSTIE CONSACRATE – IL PARROCO SE NE ACCORGE DURANTE LA MESSA

Riceviamo e pubblichiamo la seguente segnalazione:

Sabato, intorno all’ora di pranzo, mentre la chiesa di san Michele Arcangelo in Strangolagalli era aperta, in attesa delle attività pomeridiane, è avvenuto il furto sacrilego delle ostie consacrate conservate nel tabernacolo. Il parroco, don Gianni Buccitti,  se ne è accorto durante la celebrazione, quando, al momento di prelevare le ostie consacrate dal tabernacolo, ha visto che lo stesso era aperto e che mancavano le sacre particole contenute nella pisside. Il parroco è rimasto impietrito e con lui tutta l’assemblea; conclusa la celebrazione, ha provveduto celermente ad avvisare le autorità competenti, vescovo e carabinieri.

Il comandante della stazione dei carabinieri di Strangolagalli, Giacomo Iannario, si è precipitato per adempiere gli obblighi di protocollo, per cui è stata esposta formale denuncia dell’evento. Mons. Ambrogio Spreafico, si è dimostrato addolorato per quanto accaduto ed ha invitato il parroco e la comunità alla preghiera e a compiere un atto riparatorio secondo quanto è stabilito dalle norme ecclesiastiche durante le celebrazioni eucaristiche della domenica.

Don Gianni, nella giornata di oggi, ha assolto ai doveri previsti ed espresso i sentimenti comunicatigli dal vescovo, invitando i fedeli al perdono e alla misericordia nella logica trinitaria della liturgia odierna. Il comandante Iannario si è mostrato particolarmente attento a tutta questa vicenda e insieme alla sua equipe porta avanti diverse piste. Dalle dinamiche degli eventi, si gettano ombre sul mondo dell’occulto, che spesso si macchia di opere sacrileghe soprattutto in prossimità di grandi feste cristiane come quella del Corpus Domini. Questo mondo non è così estraneo ai nostri ambienti ciociari in quanto diversi nuclei sono storicamente presenti ed operanti.

Commenti

banner_RSA San Camillo Sora


loading...