ANNUNCI

VIETNAM – IL PARADISO ESOTICO DELL’ESTREMO ORIENTE

Vietnam: il paradiso esotico dell’Estremo Oriente

Un viaggio alla scoperta del fascino misterioso del Vietnam, un paese forse ancora poco conosciuto dal turismo internazionale, ma capace di regalare al visitatore un ventaglio di esperienze e di emozioni unico al mondo: cresce il numero degli italiani che scelgono di avventurarsi tra la natura lussureggiante e gli insediamenti cittadini brulicanti di vita dell’Estremo Oriente, e l’affascinante paese che affaccia sul Golfo del Siam continua a scalare la classifica delle mete più ambite.

I numeri del turismo in Vietnam

Secondo i dati resi noti dal governo locale, nel 2016 il numero dei turisti che hanno visitato il paese ha superato quota 10 milioni, con un incremento rispetto all’anno precedente pari addirittura al 26%.
Come già accennato, aumentano anche i cittadini italiani che scelgono di visitare la Repubblica Socialista Vietnamita: lo scorso anno, le presenze italiane sono state oltre 50.000.

Cosa offre il Vietnam ai visitatori

A dispetto della sua storia travagliata e della guerra decennale a cui per anni il suo nome è stato legato, il Vietnam è oggi un paese pacifico, abitato da una popolazione cordiale e laboriosa, profondamente legata alle sue tradizioni, ma sempre ben disposta nei confronti del visitatore.

La magia del Vietnam sta nella travolgente bellezza del suo territorio, ricco di una flora e di una fauna tra le più variegate al mondo, e nella varietà dei panorami: dalle acque color giada delle baie sulle coste, alle geometrie dei terrazzamenti che ospitano le tradizionali colture di riso.
Anche i grandi e i piccoli centri cittadini, tuttavia, non mancano di conquistare il cuore del turista: musei moderni e maestosi mausolei edificati in memoria degli eventi di guerra si alternano a quartieri storici, che ospitano tra le loro stradine grandi mercati, straripanti di frutti esotici dai mille colori.

Come visitare il Vietnam

Il Vietnam è un paese sicuro e accogliente per i turisti, ma riuscire ad esplorarlo in pochi giorni non è certo un’impresa facile: da nord a sud, il territorio pullula di occasioni per avventurose escursioni, gite sulle giunche, le classiche barche a remi dei pescatori, e visite presso luoghi dal grande valore storico, come lo straordinario complesso monumentale di My Son.

Per un tour delle principali località del Vietnam occorre almeno una settimana, a patto di aver pianificato attentamente gli spostamenti da una città all’altra e prenotato presso alberghi di qualità per i pernottamenti. I centri urbani del Vietnam offrono strutture turistiche di prima qualità, ma per risparmiare senza correre il rischio di incappare in brutte sorprese occorre essere certi delle garanzie offerte dalle attività locali.

Visitare il Vietnam prendendo parte ad un viaggio organizzato è il modo più semplice per immergersi nella magica atmosfera del paese senza pensieri. I tour operator italiani che organizzano partenze di gruppo verso questa meta del sud est asiatico sono molte. Per orientarsi nella scelta, conviene rivolgersi a realtà che conoscono bene la vita politica e sociale del Vietnam e che accompagnano i turisti italiani nei viaggi alla scoperta del paese già da molti anni.

La Repubblica Socialista Vietnamita

La Repubblica Socialista del Vietnam è una paese situato nell’estrema punta mediorientale del continente asiatico.
Il territorio vietnamita, stretto tra il mar Meridionale Cinese ad est, il Laos e la Cambogia ad ovest e la Cina a nord, è attraversato nella parte centrale da un’importante catena montuosa, il cui profilo si addolcisce ma mano che ci si sposta verso la costa. Due i corsi d’acqua principali che attraversano il paese creando grandi estuari alla loro foce: il fiume Rosso nella zona settentrionale e il fiume Mekong in quella meridionale.

La popolazione vietnamita, che attualmente supera i 90 milioni di abitanti, è distribuita tra i principali centri urbani della costa e i numerosi villaggi rurali dell’entroterra, dove è inevitabile imbattersi nei contadini dal tipico copricapo conico, dediti al lavoro nelle grandi risaie.

Il lungo profilo costiero è caratterizzato da grandi spiagge dalle sabbie fini e da incantevoli baie ricche di affascinanti grotte naturali.

Il Vietnam offre bellezze paesaggistiche e tante possibilità di arricchimento culturale al visitatore.
Il periodo migliore per una vacanza nel paese è quello compreso tra ottobre ed aprile, quando le temperature si mantengono gradevoli e il clima risulta più secco. Seguendo questo link è possibile trovare ulteriori informazioni su come organizzare un viaggio in Vietnam.

Località e attrazioni del Vietnam

Tra le attrazioni naturali imperdibili c’è la meravigliosa baia di Ha Long, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1994 e successivamente inserita tra le Sette meraviglie naturali mondiali. Le acque smeraldine della baia riflettono il profilo della miriade di isolotti che emergono tra i flutti: formati da rocce calcaree modellate dal vento e dall’acqua, sono ricoperti da una fitta vegetazione e, spesso, al loro interno ospitano grotte ricche di stalattiti e stalagmiti.
Le tranquille acque della baia possono essere esplorate a bordo di piccole imbarcazioni a remi o su grandi battelli decorati con le vele delle tipiche giunche dei pescatori: un’esperienza unica ed indimenticabile.

La capitale del Vietnam, Ha Noi, sorge sulle rive del fiume Rosso, nel nord del paese, e rappresenta una delle tappe d’obbligo per i turisti: con i suoi 7,5 milioni di abitanti, è una delle città più popolose della Repubblica Socialista Vietnamita e, grazie ad un mix di urbanizzazione e natura molto particolare, offre vedute di grandissimo impatto.
Tanti i punti di interesse turistico presenti nella città: dal maestoso mausoleo Ho Chi Minh, al giardino costellato di statue che ospita la suggestiva Pagoda a pilastro unico, passando per il grande Tempio della Letteratura, luogo di culto confuciano, e siti che offrono occasioni di riflessione sulla difficile storia del popolo vietnamita, come la Prigione di Hoa Lo.
Imperdibile una passeggiata nella zona del quartiere vecchio, sempre affollata e ricca di bancarelle dove fare incetta di souvenir. Tra le vie del centro è possibile imbattersi in negozi che offrono tutte le merci più tipiche del Vietnam: dalle colorate vesti in seta, ai tradizionali cappelli di paia, passando per quadri in legno, statuette e gioielli di giada e specialità culinarie, come il “Nuoc Man”, la salsa di pesce presente in molte ricette locali.

Nel sud del paese, sorge oggi Ho Chi Minh, l’antica Saigon, ribattezzata con il nome del padre fondatore del Vietnam socialista nel 1975.
Pregna di storia, oggi Ho Chi Minh alterna i grattacieli del centro finanziario all’intricato tessuto urbano dei quartieri più antichi. In alcune zone, sono ancora evidenti i retaggi del colonialismo francese, che emergono dai grandi viali presenti nei dintorni della Basilica di Notre-Dame, edificata tra il 1863 e il 1880 in stile neo romanico.
Molte delle attrazioni più suggestive presenti nella città sono legate ai conflitti che hanno scosso il Vietnam per buona parte del secolo scorso. Imperdibile una visita presso il Palazzo della Riunificazione e il Museo della Guerra, ma anche la forte esperienza offerta dall’esplorazione del tunnel di Cu Chi, la grande rete di gallerie sotterranee sfruttata da diverse fazioni vietnamite nel corso degli anni.

È doveroso citare anche Hue, una cittadina che ospita diversi complessi monumentali ricchi di fascino, come la Città Proibita di Porpora, e tra le cui vie è possibile imbattersi in vivaci mercati.
Con un’escursione lungo le rive del Fiume dei Profumi, che attraversa la città, è possibile visitare le maestose tombe imperiali.

La piccola città costiera di Hoi An è un’altra meta che non può mancare in un tour del Vietnam: l’incantevole cornice creata dalle vecchie abitazioni dei pescatori e il celebre Ponte giapponese coperto valgono sicuramente una visita presso questa località, che comprende anche meravigliose spiagge.

Un viaggio alla volta di questo territorio lontano ed esotico non è un lusso riservato a pochi come si potrebbe pensare: il costo della vita in Vietnam è molto ridotto e prenotando con un buon anticipo il volo è possibile raggiungere e visitare il paese anche con un budget contenuto.

Ti lasciano con una chicca: un’emozionante avventura on the road alla scoperta del Vietnam raccontata nella trasmissione “Kilimangiaro” di Rai 3.

Commenti

banner_mastrazze fp_car_finestra
loading...