Sport

VOLLEY, COPPA ITALIA – La forte Milano passa il turno contro una Biosì Indexa Sora ancora in rodaggio

di Mario Iafrate

La giovane formazione della Biosì Indexa Sora ha iniziato, davanti alla telecamere della Rai, la stagione ufficiale con la prima partita della Del Monte-Coppa Italia, valida per i sedicesimi di finale, nel palazzetto dello sport di Frosinone (dove disputerà le partite interne del 73o campionato di Superlega).

L’avversaria è la forte Revivre Milano, guidata dal vice campione d’Europa Andrea Giani, che risulta subito già ben in palla, grazie anche all’efficiente preparazione e alle numerose amichevoli e vari tornei disputati per mantenere fede ai  dichiarati obiettivi: ottenere il passaggio del turno, puntare alla Coppa Italia, poter competere con le big  ed essere dunque una protagonista della Superlega.

La squadra sorana scende in campo dopo aver compiuto nel periodo estivo un’ intensa fase dedicata alla preparazione atletica e tecnica per affrontare la sua seconda stagione di Superlega, ma senza aver sostenuto un adeguato rodaggio sul campo per la definizione della sua identità, dell’equilibrio dei vari reparti  e del giusto ritmo di gioco.

La Revivre Milano, conquista la qualificazione agli ottavi di finale dove l’attende Verona, vincendo per 3 set a 0 e fornendo una prestazione di buon contenuto tecnico-tattico, incidendo con un gioco molto veloce che mette in evidenza il forte Averil (centrale della nazionale statunitense) e Piano (centrale della nazionale italiana). Per gran parte della partita, nel primo e nel terzo set, ha messo in difficoltà la Biosì Indexa Sora che soltanto nel secondo set è riuscita a trovare una buona reazione per riaprire la partita. La squadra sorana inevitabilmente ha scontato l’impatto con il primo importante confronto contro una forte squadra di Superlega, ma ha anche mostrato di essere pronta sul  piano motivazionale a voler lottare e sul piano tecnico-tattico a poter aspirare a crescere.

Nel palazzetto dello sport di Frosinone, nonostante la distanza e il tardo orario della partita si registra una buona partecipazione di pubblico, con il gruppo dell’”Armata volsca volley Sora” giunto nel capoluogo con un pullman, ben organizzato e desideroso di animare la serata ed essere vicino alla squadra. Da segnalare anche la bella e simpatica presenza del gruppo rosa dal cuore rosso delle “Biosìne”.

Coach Barbiero, schiera la Biosì Indexa Sora: Seganov regista e Petkovic opposto, la coppia di centrali Caneschi e Mattei, i martelli Rosso e Fey, e Santucci libero.

Mister Giani schiera il sestetto di Milano con la seguente formazione: Sbertoli in  palleggio, Nimir come opposto, Klinkenberg e Scott in posto 4, Piano e Averil centrali, Fanuli nel ruolo di libero.

Prima dell’inizio dell’incontro il patron Gino Giannetti premia l’allenatore della Revivre Andrea Giani vice campione d’Europa.

Nel primo set la  Biosì Indexa Sora nelle fasi iniziali di gioco riesce a mantenere in equilibrio la partita, pur commettendo qualche errore di troppo in battuta. Milano inizia con buona determinazione e con un buon rendimento in tutti fondamentali evidenziando una buona efficacia della battuta, in particolare con Averil, un’ efficiente velocità di gioco ed incisività dei suoi forti Centrali. La squadra sorana soffre il primo confronto con una squadra di Superlega, ma mostra con sprazzi di gioco e  con il buon turno di battuta di Seganov di poter sostenere il confronto, che vede Milano conquistare il set con il punteggio di 25 a 18.

Nel secondo set, dopo la buona partenza di Milano, che oltre ai Centrali incide in attacco con l’opposto Nimir, la Biosì Indexa Sora inizia a mostrare un buon ritmo nel cambio palla, incisività in attacco e combattività in difesa che viene esaltata dall’azione con cui si porta sul 21 a 21. La squadra riesce così a combattere alla pari contro Milano che al termine del set è costretta a rincorrere due set-ball, che annulla grazie ad errori in attacco della squadra sorana che perde la possibilità di portarsi sul 1 a 1, cedendo il set  a Milano con il punteggio di 26 a 24.

 

Nel terzo set la  Biosì Indexa Sora accusa il contraccolpo psicologico della mancata vittoria del secondo set e perde di incisività. Mister Barbiero cerca una reazione dalla panchina operando qualche cambio, entra Duncan-Thibaut al posto di Petkovic e   Nielsen al posto di Fey. La squadra milanese mantiene elevato il rendimento nei vari fondamentali ed acquisisce un buon margine di vantaggio che manterrà fino alla fine vincendo il set con il punteggio di 25 a 19, ottenendo così la qualificazione all’Ottavo di finale  contro Verona.

La prima partita di campionato è fissata per Domenica 15 Ottobre alle ore 18.00 quando la Biosì Indexa Sora giocherà in trasferta contro la Gi Group Monza, in cui milita l’ex opposto sorano Simon Hirsch, mentre Domenica 22 Ottobre alle ore 18.00 giocherà a Frosinone contro la grande squadra dell’Azimut Modena. Mercoledì 25 Ottobre alle ore 20.30 affronterà invece,sempre in casa, il derby contro  la Taiwan Excellence Latina. 

Commenti

banner_mastrazze
loading...