Comunicati Stampa CRONACA

ACEA – MAXI CONGUAGLIO DA 80 MILIONI DI EURO, I SINDACI CORRONO AI RIPARI

Si è svolta Martedì 26 Luglio, la riunione convocata dal Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, con i consiglieri provinciali di maggioranza e le segreterie provinciali del Pd, Forza Itala ed Ncd per discutere della prossima conferenza dei sindaci dell’Ato 5, convocata dalla consulta d’ambito in data 22 Luglio, per Venerdì 29 Luglio alle ore 12.30, appuntamento nel quale i primi cittadini saranno chiamati ad esprimersi sulla revisione delle tariffe idriche e sul Piano degli investimenti, che va aggiornato ogni due anni. In particolare, si dovrà esaminare il nuovo conguaglio, a seguito della richiesta di revisione delle tariffe inoltrata da Acea all’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

Durante la riunione, è emersa l’assoluta contrarietà alla proposta presentata da Acea, troppo gravosa per i cittadini, visto che si aggira sugli 80 milioni di euro. I responsabili dei partiti hanno preso l’impegno di convocare i sindaci di riferimento per riunioni preliminari in vista dell’assemblea di venerdì, in cui i primi cittadini comunque avranno piena autonomia di scelta. Quello che è stato ribadito durante l’incontro è l’importanza della partecipazione e del senso di responsabilità da parte dei sindaci nella Conferenza, luogo deputato a discutere e affrontare tale tematica, facendo valere le proprie posizioni e valutazioni nell’interesse del territorio.

E’ molto importante – afferma il Presidente dell’Ato sul sito ufficiale dell’Amministrazione Provinciale in data 22 luglio al termine della riunione della Consulta d’Ambito Antonio Pompeoche l’Assemblea dei Sindaci si esprima nei termini sul PDI e sul PEF in quanto, in assenza dell’approvazione della proposta approntata dalla Sto (Segreteria Tecnica Operativa), l’Autorità per l’Energia può ritenere accolta la proposta del gestore idrico (Acea Ato5) che è di gran lunga più onerosa per l’utenza.

La proposta della STO, infatti, prevede un abbattimento consistente degli importi richiesti dal gestore ACEA Ato5 Spa a titolo di conguaglio e introduce agevolazioni tariffarie per le utenze domestiche delle famiglie in disagio economico.

Inoltre, la Consulta, nella seduta convocata in data 22 luglio, ha stabilito penali nei confronti del gestore per circa 11 milioni di euro che andranno a ridurre ulteriormente le somme richieste dallo stesso.

Domani è quindi convocata la conferenza dei sindaci, evento al quale i primi cittadini saranno chiamati ad esprimersi sulla revisione delle tariffe idriche e sul Piano degli investimenti.

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso