CULTURA E INTRATTENIMENTO

ARCE – ALLE BATTUTE FINALE IL CONCORSO ‘RACCONTARCE’, UN SUCCESSO ANNUNCIATO

Si avvia verso la fase finale, con la nomina della commissione esaminatrice, il concorso letterario RaccontArce rivolto agli alunni delle scuole medie e superiori, promosso dall’Amministrazione comunale del Sindaco Luigi Germani.

Il progetto, nato da una sinergia tra l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e quello alle Nuove Tecnologie, ha come obiettivo quello di coinvolgere i giovani a cimentarsi in una narrazione che, mai come ora, si trova esposta ai cambiamenti indotti dalle evoluzioni tecnologiche. La pluralità di strumenti comunicativi a disposizione ha, da un lato, ampliato la possibilità di parlare di sé, di raccontarsi, di farsi riconoscere. Dall’altro, ha ridotto le occasioni per coglierne i nessi e i contenuti più profondi necessari per costruirsi un’identità all’interno di una storia.

«La pandemia ci ha imposto di ripensarci come cittadini del mondo perché ha cristallizzato le distanze, aumentandole, ma anche spesso azzerandole con nuove strategie di comunicazione che ci hanno permesso di non sentirci soli». Spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Bruna Gregori (nella foto). «E proprio da qui è nata l’idea di questo concorso, che vuole far capire ai nostri ragazzi cosa può voler dire vivere in un piccolo paese di provincia, avendo però lo sguardo sul mondo. La pandemia ci ha insegnato, spero, che la globalizzazione spinta non è sempre priva di rischi e non sempre è una ricchezza assoluta. Per questo, c’è bisogno che i ragazzi ripensino il loro modo di far parte del mondo, in un’ottica che sia sempre più ‘glocal’ – aggiunge Gregori – e quale modo migliore per farlo se non riflettendo sulle ricchezze del proprio Paese?»

Al concorso hanno potuto partecipare, inviando i loro elaborati, gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado di Arce (ex scuola media) e quanti, residenti ad Arce, frequentano una Scuola Secondaria di Secondo Grado (comunemente detta scuola superiore).

I testi verranno giudicati da una Giuria tecnica composta da Emanuela Patriarca, poetessa, critica cinematografica, giornalista pubblicista e insegnante, in qualità di Presidente; Enrico Quadrini, presidente della società Dante Alighieri comitato di Arpino, in qualità di vicepresidente; la maestra Lella Corsetti e le professoresse Anna Germani e Anna Valentina Belli.

I vincitori di ogni sessione si aggiudicheranno un tablet Apple Ipad e un libro digitale a scelta.

Commenti


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso

займы онлайн на картувзять кредит онлайн