CRONACA

ARPINO – CENTRO STORICO, UNA NOTTATACCIA!

Consumo di alcol e forse anche di droghe leggere, musica ad alto volume, atti vandalici, intemperanze.

C’è tutto questo dietro la ‘vivace’ nottata di alcuni giovani del paese che fin quasi all’alba si sono intrattenuti nella piazzetta San Francesco S. M. Bianchi, nel centro storico di Arpino. Un gruppetto composto da cinque o sei elementi, che hanno reso agitato il riposo di chi abita nella zona provocando qualche telefonata – inutile – alle forze dell’ordine. E così fino alle 5.30 circa di oggi giovanotti piuttosto esuberanti hanno fatto il ‘pieno’ sfogandosi ogni tanto contro i muri presi a bottigliate con schegge di vetro rimbalzate ovunque, a quanto pare ammorbidendo hashish, prendendo a pugni tutto quello che di inanimato capitava a tiro, diffondendo ‘a palla’ brani musicali, lanciando ogni tanto discorsi accademici a tutti decibel, se mai alcuni dell’uditorio non li avessero compresi.

Niente di clamoroso, ma molto fastidioso. Soprattutto niente di nuovo. La gente che vive sulla piazzetta e dintorni è abituata a nottate in bianco. Ogni tanto, quando l’esasperazione sale di tono, partono le telefonate ai numeri a tre cifre che, tuttavia, nove volte su dieci non servono a nulla. Evidentemente i rumori molesti, cioè il disturbo della quiete pubblica, non sono più perseguibili. Tradotto: non disturbare chi disturba! E le telecamere? (nella foto il centro storico di Arpino, in basso a sinistra piazza San Francesco S. M. Bianchi)


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso