Comunicati Stampa POLITICA

ARPINO – L’EX ASSESSORE OLINI: “FIERO DEI RISULTATI RAGGIUNTI”

Dal Dott. Andrea Olini, consigliere comunale ed ex assessore di Arpino, riceviamo e pubblichiamo.

A due anni e mezzo dalle elezioni mi sembra doveroso cogliere l’occasione del rinnovo della Giunta Comunale per ingraziare i miei elettori della fiducia dimostrata e la Città di Arpino per avermi riconosciuto l’opportunità di ricoprire un ruolo così importante.
In questo periodo ho sempre avuto ben chiari gli obiettivi da raggiungere e le difficoltà che la realizzazione degli stessi avrebbe comportato e, infatti, una volta ricevuto il mandato, mi sono subito messo al lavoro per cercare di restituire al mio paese la dignità che merita. Pur nella consapevolezza che non si riesca a fare mai abbastanza, mi sono adoperato per tener fede agli impegni con serietà e onestà intellettuale.

Giunto al giro di boa, cedo volentieri il testimone del mio ruolo pur continuando da Consigliere Comunale a lavorare alacremente e a remare nella direzione che il Sindaco Rea ha fin dal primo momento indicato a tutti, amministratori e cittadini. Oltre ad essere soddisfatto del lavoro della Giunta di cui ho fatto parte, affrontando un esordio post commissariamento non facile sotto nessun punto di vista, sono fiero di aver raggiunto anche dei piccoli traguardi personali che sono stati motivo per me di grande soddisfazione.

Tra questi ultimi mi preme ricordare la riapertura dell’asilo nido comunale dopo solo otto giorni di mandato, dopo che le sue porte erano rimaste sbarrate per circa otto mesi; e altrettanto dura é stata l’impresa di trovare le risorse per conservare il servizio stesso che era stato rimosso dal bilancio proprio nel periodo di commissariamento.

Con lo stesso animo ho preservato e difeso il funzionamento del Centro Diurno per ragazzi diversamente abili condividendo con loro momenti di profondo affetto. E’ stata una delle mie priorità e lo sarà anche nella seconda metà del mandato. Sono riuscito a recuperare un intero piano del vecchio ospedale Santa Croce, lasciato ad un totale
abbandono, trasformandolo in un polo delle Associazioni della città di Arpino soprattutto grazie all’incredibile lavoro degli stessi iscritti che hanno dimostrato un senso civico e di appartenenza al proprio paese davvero fuori dal comune. Li ringrazio per la fiducia che mi hanno accordato ed esprimo loro tutta la mia stima.

Tra mille difficoltà ho evitato la chiusura del centro anziani consegnando loro una sede che, per quanto non definitiva e certamente perfettibile, ha potuto evitare l’interruzione delle attività quotidiane del gruppo. Ho fatto nascere e sostenuto l’idea di dare un nuovo volto al mercato settimanale anche e soprattutto con il ritorno dei banchi in via delle Volte dove era la sede storica del mercato. Ho affrontato con estrema serietà, e intendo continuare a farlo, il mio ruolo nelle Politiche Sociali pur consapevole di agire in un momento drammatico sotto il profilo socio-economico. Il mio impegno continuerà con gli stessi presupposti che mi hanno spinto fin qui: rispetto per le
persone e il rifiuto totale e categorico di qualsivoglia forma di populismo, soprattutto quello a buon mercato praticato da taluni elementi.

Mi preme rinnovare nei confronti del Sindaco la mia immutata stima e il mio profondo rispetto. Mi ha reso orgoglioso di aver amministrato la “res publica” al suo fianco. Sono certo che con i medesimi presupposti sceglierà nella squadra a sua disposizione un sostituto che saprà agire con ancor maggiore incisività nel mio ruolo.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso