TECNOLOGIA E MEDIA

ARPINO – MACABRO EQUIVOCO, SMENTISCE LA SUA MORTE SUL SOCIAL

Capitano cose strane ogni tanto sui social.

Fatti curiosi, che talvolta suscitano sprazzi di ironia e provocano fragorose risate. Perché alla fine il dramma non si è consumato e tutto va bene.

La storia parte da un breve messaggio postato su facebook da un noto artigiano del paese. Ciao Leone scrive semplicemente. Seguono l’emoticon di un cane ed alcuni cuoricini oltre ad una dozzina di commenti. Il cagnolino dell’artigiano è morto e il suo padrone lo saluta affettuosamente rendendo pubblico il suo dispiacere. Fin qui nulla di strano. Solo che il post del proprietario del cane viene letto in Sudamerica da un arpinate da tempo stabilitosi e brillantemente affermatosi in zona sub equatoriale. In perfetta buona fede ritiene che quel Leone sia un altro personaggio residente nel centro storico di Arpino passato a miglior vita. Insomma, l’arpinate all’estero ha equivocato.

Dispiaciuto per la ritenuta dipartita dell’amico, lo ha salutato a sua volta con un breve messaggio social. Solo che qui l’arcano viene svelato: chi legge il post spiega subito che si tratta di un errore (nel quale sarebbero incappati anche altri, lesti però a cancellare), cioè di un’interpretazione sbagliata del triste messaggio dell’artigiano, per l’appunto di un equivoco. Tutto ok? Non proprio, perché il vero Leone, evidentemente informato della vicenda, chiarisce tutto una volta per tutto. Afferra il telefonino, approda su una pagina piuttosto seguita e fa sapere di essere in posizione verticale e che gode di ottima salute e pure che ha fatto gli scongiuri (non c’è scritto proprio così ma il senso è quello).

Capitano cose strane ogni tanto sui social. (foto web)


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso