CRONACA

ARPINO – MURA CICLOPICHE IMBRATTATE, E’ MISTERO SUI SEGNI

Diversi macigni della cinta muraria dell’Acropoli di Civitavecchia di Arpino sono stati misteriosamente imbrattati con quello che sembra inchiostro di colore rosso.

Se ne è accorto l’ex sindaco Saverio Zarrelli che ha pubblicato il probabile scempio sulla sua pagina social. Sui massi a ridosso della porta ogivale, più nota come Arco a sesto acuto, sono comparsi numeri, simboli, forse anche croci (se non si tratta del segno dell’addizione). Non è ancora chiaro chi e perché abbia ‘sporcato’ tratti di tremila anni di storia. Nella zona ci sarebbe qualche telecamera che potrebbe aver ripreso colui o coloro che hanno imbrattato le Mura megalitiche. Un atto vandalico? Forse. Certo è che l’inchiostro rosso, se di questo si tratta, non si toglie. Almeno ai primi tentativi. L’episodio, come è facile immaginare, oltre a dubbi e perplessità, ha suscitato sdegno e condanna in attesa di conoscere che cosa è effettivamente capitato alla storia di Arpino.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati