DISSERVIZI

ARPINO – PAESE SENZA CONTROLLO, 15 MINUTI PER 15 METRI

Le proteste sono quotidiane. Ogni mattina esplodono quando i genitori accompagnano i figli a scuola. Molti sono costretti a farlo in auto. Nel centro storico, da molto tempo ormai sprovvisto di controlli, i veicoli si incolonnano e restano fermi per diversi minuti.

Per fare 15 metri – scrive la consigliera comunale di minoranza, Rachele Martinoho impiegato 15 minuti. E’ assurdo. E come me tanti genitori e tutti coloro costretti a transitare in paese. Il tappo si forma tra via Cesari, piazza Municipio e Corso Tulliano (FOTO). Ormai da mesi il Comando della Polizia Locale è sguarnito, la questione va affrontata subito. Non si può attendere oltre’. Fatti due conti, sempre stando all’esponente dell’opposizione, per raggiungere le scuole di via Colonna occorre partire 25 minuti prima. La Martino non è la sola a strigliare la maggioranza. Altri lo fanno con piglio polemico evidenziando il sostanziale disinteresse di chi amministra il paese. Perché tutto questo sembra non interessare chi, al contrario, i problemi dovrebbe affrontarli e risolverli. Se è capace.

Ed invece si assiste alla sistematica sosta selvaggia, a cittadini costretti ad indossare i panni dei vigili, a scarico merci effettuato in doppia fila per occupazioni abusive, a macchine che montano sui marciapiedi costringendo i pedoni a camminare per strada. Tutto noto, tutto ignorato. Polvere che finisce sotto un tappeto che ormai ha le gobbe per quanta ne nasconde.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso