SCUOLA

ARPINO – SICUREZZA IN RETE, AL COMPRENSIVO LEZIONE SOCIAL DELLA POLIZIA POSTALE

Sicurezza in rete ed uso consapevole e responsabile dei social network 

‘Sono stati questi – spiega una nota – gli argomenti discussi nell’ambito di un interessante incontro svoltosi la scorsa settimana in videoconferenza tra i genitori degli alunni delle classi V della Scuola Primaria e quelli degli alunni delle tre classi della Scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Marco Tullio Cicerone “ di Arpino e la Polizia postale e delle comunicazioni nella persona dell’Ispettore capo Marco Rea della sezione di Frosinone.

L’iniziativa, fortemente voluta dal Dirigente scolastico, Gabriella La Marca e dal Referente di Istituto per la prevenzione e il contrasto al bullismo e al cyberbullismo, l’insegnante Patrizia Caldaroni,  rientra nell’ambito di un progetto sulla legalità avviato già negli anni scorsi e che, lo scorso anno, grazie alla professoressa Stefania Rea, è stato migliorato con un focus dedicato in particolare al bullismo e al cyberbullismo. L’evento  ha registrato una massiccia partecipazione di genitori, a dimostrazione di quanto il problema sia particolarmente sentito e richieda, pertanto, interventi mirati e un proficuo dialogo tra Scuola e Famiglia.

Proprio nel mese nella sicurezza in rete, l’incontro di venerdì ha voluto richiamare l’attenzione dei genitori sulle insidie che si nascondono nel web e di come i problemi e le conseguenze che potrebbero derivarne siano reali e non virtuali. Ancor più in un momento storico come quello che stiamo vivendo in cui il distanziamento sociale è stato in parte colmato grazie proprio all’utilizzo dei dispositivi elettronici. Il confine, però, che separa tali benefici dai rischi di un uso “sbagliato”, è davvero labile. Bisogna che i ragazzi siano educati ad un uso responsabile di Internet e, soprattutto, dei social network. E’ necessario che capiscano in quali pericolosi “tranelli” possano cadere e, soprattutto, imparino ad utilizzare in maniera consapevole ogni tipo di materiale con cui vengono a contatto.

Per questo, dopo una presentazione preliminare sulle problematiche più importanti, l’ispettore Rea che ringraziamo per la preziosa disponibilità, ha risposto a tutte le domande dei genitori ed ha promesso che questo sarà il primo di una serie di incontri che la Scuola, così come sottolineato dal Dirigente La Marca, intende portare avanti proprio per tutelare i minori. Va detto che nel corso del dibattito il prof. Andrea Chietini ha illustrato ai presenti i contenuti del documento E-policy di cui l’Istituto Comprensivo si è dotato e che ha permesso alla nostra realtà di ottenere il  riconoscimento di Scuola virtuosa all’interno del progetto di Generazioni Connesse. Un sentito ringraziamento – conclude la nota – all’Ispettore Rea, al Dirigente Scolastico, alla Prof.ssa Rea, all’Insegnante Caldaroni, al Prof. Chietini, alla prof.ssa Tina Roscia che ha svolto il ruolo di moderatore della Videoconferenza, all’Animatore Digitale, Prof.ssa Alessandra Cerrone e a tutti i membri del Consiglio di Istituto per la partecipazione’.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso