Comunicati Stampa CULTURA E INTRATTENIMENTO

ASL FR – SALUTE MENTALE E PATOLOGIE DA DIPENDENZA, 5 GIORNI DI CONVEGNO

Comunicato stampa dell’Azienda Sanitaria Locale di Frosinone:

Dalla prossima settimana prende avvio il primo Convegno dedicato agli Stati Generali della Salute Mentale e delle Patologie da Dipendenza. I lavori andranno avanti per l’intera settimana dal 14 al 18 dicembre, presso la Sala Teatro della ASL di Frosinone e fanno seguito agli altri due Stati Generali svolti, per la sola salute mentale, negli anni precedenti.
Il Dipartimento di Salute Mentale e delle Patologie da Dipendenza vuole, con questo momento di intenso confronto, gettare basi solide e condivise per una azione il più efficace ed efficiente possibile rispetto alla necessità della promozione della salute mentale sul territorio della Provincia di Frosinone.
In questi 5 giorni professionalità di caratura nazionale ed i nostri professionisti produrranno riflessioni e considerazioni scientifiche sui modelli organizzativi, sui percorsi di cura, sulle reti, sui processi di empowerment, e sul lavoro di équipe.
In ciascuna giornata uno specifico tema con interventi di studiosi e dirigenti che, in ambito italiano, sono considerati tra i massimi esperti delle tematiche proposte.
Alle giornate di studio seguiranno due eventi molto significativi:

• il primo si terrà il 21 dicembre presso la Casa di Reclusione di Paliano, con il Gruppo Teatro La Fortezza, formato da detenuti ed ex detenuti;

• il secondo momento sarà la Festa finale presso la ASL di Frosinone del 22 dicembre.

Le giornate di studio, confronto e dibattito sulla salute mentale e sulle patologie da dipendenza vedranno il seguente programma:

Lunedì 14 dicembre: giornata dedicata alle Istituzioni, con la mattinata dedicata agli interventi del Commissario Straordinario della ASL Dott. Luigi Macchitella, del Direttore Amministrativo, Dott. Mario Piccoli Mazzini e del Direttore Sanitario Dott. Roberto Testa, del Coordinatore della Cabina di Regia SSR della Regione Lazio Dott. Alessio D’Amato, della Dirigente Programmazione Reti Servizi Soggetti Deboli Regione Lazio Dott.sa Simonetta Fratini, del Magnifico Rettore dell’Università di Cassino Prof. Giovanni Betta, di S.E. il Vescovo di Frosinone S.E. Ambrogio Spreafico e del Presidente della Provincia di Frosinone Dott. Antonio Pompeo.

Le conclusioni verranno curata dal Dott. Fernando Ferrauti, Direttore del DSMPD ASL Frosinone.

Nel pomeriggio inizieranno i lavori scientifici attraverso i contributi di professionisti provenienti da tutta Italia per un confronto sui modelli organizzativi della salute mentale e delle patologie da dipendenza.

La Seconda giornata, martedì 15 dicembre, sarà dedicata a “Reti – Territorio – Integrazione”, per affrontare le tematiche relative alla promozione di salute per la popolazione in generale, attraverso la costruzione di reti operative e coordinate che possano favorire l’integrazione delle fasce deboli di popolazione.

La Terza giornata, mercoledì 16 dicembre, è dedicata a “I Luoghi di Cura” con riflessioni che concernono gli approcci terapeutici multidisciplinari e multilivello e con approfondimenti rispetto alla qualità dell’intervento terapeutico nei singoli e nei gruppi.

La Quarta giornata, giovedì 17 dicembre, è dedicata a “Quale Futuro” e vede la partecipazione dei Responsabili di Unità Operativa Complessa del DSMPD, dei Responsabili di UOSD e dei Responsabili di ciascun Ente Ausiliario che fanno parte della rete di cura del DSMPD. Si vuole ribadire l’interdipendenza tra pubblico e privato sociale e costruire, insieme, un percorso di lavoro basato sulla concretezza e sulla collaborazione. La giornata vedrà la configurazione degli obiettivi di budget, delle strategie operative, dei modelli organizzativi che caratterizzeranno il Dipartimento nel corso del 2016.

La Quinta giornata, venerdì 18 dicembre, è dedicata a “Tendenze, aperture, progetti”: l’attenzione sarà concentrata sulle fasce di popolazione maggiormente a rischio con l’individuazione di metodologie di intervento di rete per rispondere ai bisogni di cura, anche inespressi, da parte di queste fasce di popolazione, nella consapevolezza che il servizio pubblico sanitario rappresenta una delle poche risposte istituzionali verso le necessità di salute individuate dai cosiddetti “determinanti sociali della Salute”: povertà, status syndrome, coesione sociale e capitale sociale.

Nel pomeriggio di venerdì sono previste le comunicazioni dei lavori dei gruppi e le conclusioni finali da parte del Direttore del DSMPD Dott. Fernando Ferrauti.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso