Comunicati Stampa Notizie SANITA'

ASL – VICINO IL TRAGUARDO DEL MILIONE DI DOSI

SI RIDUCONO GLI HUB AZIENDALI

Con il traguardo di 1 milione di dosi somministrate sempre più vicino e una percentuale che va oltre l’86% di popolazione vaccinata, dal prossimo 16 febbraio, proprio in virtù di questi numeri, la Asl di Frosinone procederà ad una riorganizzazione generale degli hub vaccinali aziendali, in linea con quanto accade in tutta la Regione Lazio.

Pertanto, da mercoledì prossimo, le attività si concentreranno dunque nei seguenti centri di vaccinazione:

  • Casa Salute Ceccano lun-dom 8.30 – 14
  • O. Fabrizio Spaziani Frosinone lun-dom 9-19
  • O. San Benedetto Alatri lun-dom 8.30-15
  • O. SS. Trinità Sora 8.30-16
  • Presidio Sanitario Anagni Lun-Mer-Ven 8.30-13.30
  • Stellantis lun-dom 8.30-16
  • Casa Salute Pontecorvo pediatrico lun-dom 8.30-15.30

Le strutture private accreditate effettueranno questi orari:

  • Casa di Cura Sant’Anna lun-ven 15-19
  • Casa di Cura Villa Gioia lun-sab 14-19
  • Centro Diagnostico Arce lun-ven 14-19
  • Clinica Sant’Antonio lun-sab 14-19
  • Villa degli Ulivi lun-sab 8.30-13.30
  • Ini Città Bianca lun-ven 14-19

Gli accessi pomeridiani agli hub aziendali e alle strutture private sono liberi, mentre la mattina occorre la prenotazione.

Fondamentale ai fini della riuscita della campagna vaccinale il grande apporto dato dalle sedi PSC Components Torrice dove sono state somministrate in totale oltre 111 mila dosi, la Casa della Salute di Atina che ha somministrato circa 13 mila dosi, la Casa della Salute Pontecorvo adulti dove sono state somministrate 47 mila dosi e la Casa della Salute di Ceprano che ha somministrato oltre 22 mila e 500 dosi.

Intanto procede speditamente, e con la stessa offerta, la vaccinazione pediatrica per la quale si registra a Frosinone una percentuale superiore alla media regionale. È fondamentale proteggere dal virus anche la fascia d’età 5-11 anni e l’invito ai genitori è quello di vaccinare i propri figli.

La riorganizzazione dei centri di somministrazione vaccinale permette di dare continuità all’operazione che ha già consentito alla stragrande maggioranza dei residenti della provincia di proteggersi dal virus. Per favorire anche quella fetta di popolazione che non si è sottoposta ancora ad alcuna somministrazione, la Asl ha deciso di prolungare il tour vaccinale in collaborazione con la Struttura Commissariale che dal prossimo 13 febbraio riprenderà da Monte San Giovanni Campano e Arpino.