Comunicati Stampa Sport

CALCIO A 5 DONNE – FR BELLATOR ISOLA LIRI PAREGGIA CONTRO LA CAPOLISTA

Una trasferta quella prevista contro la capolista che alla vigilia si preannunciava ricca di incognite. La compagine ciociara aveva preparato al meglio questa trasferta contro la corazzata Conect di Priverno, decise a vendere cara la pelle.  Nel corso della settimana intesi erano stati gli schemi di gioco provati e riprovati per ribaltare un pronostico non certo favorevole alle ragazze care al presidente Vincenzo D’Orazio.

Ma, come succede ormai troppo spesso mentre negli allenamenti tutto l’organico a disposizione dell’area tecnica è presente, all’appello per la partenza per la trasferta, diverse atlete non si sono presentate per motivi vari. Quindi per l’insidiosa trasferta Mister Di Poce e la collega Daniela Tanzi hanno dovuto ridisegnare tutta la squadra e rivedere tutti gli schemi tecnici e tattici adottati in settimana.

PRIMO TEMPO.  La prima frazione di gioco aveva inizio con le padroni di casa che subito si portavano in attacco con scioltezza, facendo intendere che si era al cospetto della capolista, con diverse azioni che non impensierivano ne l’estremo difensore ne il resto della squadra, anche con un organico ridotto e rimaneggiato, rintuzzava ogni attacco.

Le ospiti dopo alcuni minuti si rendevano conto che potevano osare di più. Infatti con una bellissima azione corale con perfetto “uno-due” Giorgia Caringi perforava la difesa locale portando le ciociare in vantaggio. La reazione della squadra locale non si faceva aspettare. Infatti messa la palla al centro con una analoga azione su un tiro apparentemente innocuo, la palla dopo aver toccato la parte interna del palo sinistro entrava in rete decretando il pareggio. Il gol subito non preoccupava le ciociare che continuavano a macinare gioco, con frequenti incursioni nell’area avversaria. Su un attacco locale magistralmente neutralizzato, con un capovolgimento di fronte con una perfetta triangolazione tra Giorgia Caringi e Roberta Anania, arrivava il secondo gol ospite con un perfetto tiro di quest’ultima imprendibile per il portiere locale. La squadra locale si trovava a questo punto per la seconda volta ad inseguire per riacciuffare il risultato contro una squadra ben messa in campo decisa di portare a casa un risultato positivo. La squadra di casa quindi con tutto l’organico si portava in attacco e dopo diversi tentativi neutralizzati in maniera egregia dall’estremo difensore ciociaro Loredana Paolella, pervenivano al pareggio riportando un pò di serenità nell’ambiente di casa. La calma era apparente, in quanto Giorgia Carigi avuta la palla dalla propria area “sparava” un violento tiro che si insaccava all’incrocio dei pali con il portiere locale che non poteva far altro che raccogliere mestamente la palla all’interno della rete. A questo punto le locali si rendevano conto di quanto era difficile riacciuffare il risultato per la terza volta, contro una squadra che al contrario della loro non aveva cambi in panchina.

Dopo alcuni minuti in cui le ospiti sulle ali dell’entusiasmo si rendevano ancora pericolose, le padroni di casa reagivano portandosi pericolosamente in attacco con diverse azioni corali che il portiere ospite parava anche se con difficoltà, ma nulla poteva fare per un tiro che da distanza ravvicinata si insaccava all’incrocio dei pali. Raggiunte per la terza volte le ciociare si portavano in attacco con frequenti azioni che la difesa rintuzzava con difficoltà. In campo intanto, si rilevava un certo nervosismo con falli sanzionati dall’arbitro con diversi cartellini gialli, con un dirigente locale che veniva addirittura espulso per reiterate proteste nei confronti dell’arbitro. Con la squadra ciociara proiettata costantemente in avanti, le locali passavano inaspettatamente in vantaggio con una azione non pericolosa ma che trovava la difesa impreparata. Sulla reazione ospite con un violento tiro del capitano ciociaro Luisa Tersigni  l’arbitro chiudeva la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO:  Nella ripresa delle ostilità, la squadra ospite si portava nuovamente in attacco con diverse azioni neutralizzate con difficoltà sia dal portiere che dalla difesa locale. Sul più bello, dopo diverse azioni in attacco che presagivano un imminente pareggio, le locali pervenivano nuovamente in gol con una palla sporcata in rete da Giorgia Caringi per un doppio vantaggio sino a qualche minuti prima insperato.

Dopo il gol subito le ciociare cercavano di reagire con azioni in attacco che non impensierivano le avversarie, tanto che con quest’ultime schiacciate in avanti le locali andavano nuovamente in rete per il 7 a 3. Anche in questo caso le ciociare convinte di rimediare si portavano costantemente in avanti,  ma le ospite tranquille del risultato rintuzzavano e vanificavano ogni pericolo. Questa tranquillità dava la possibilità alla squadra ospite di accorciare le distanze approfittando di un azione di contropiede innescata  dal portiere che, dopo aver neutralizzato una punizione al limite dell’area, suggeriva a Roberta Anania un tiro da centro campo che spiazzava il portiere distratto in questa occasione. Il gol subito galvanizzava le locali che si portavano costantemente in attacco, producendo una mole di gioco e dopo un batti e ribatti con tutte le ciociare chiamate a difendere pervenivano nuovamente al gol per l’attava volta. Dopo questo gol, le ciociare sfiduciate davano modo alle colleghe di andare nuovamente in gol in diverse occasioni, incapaci di reagire, a causa di un calo fisico per aver speso più energie del solito, per una panchina molto corta. La partita non offriva azioni di nota, con le locali che dilagavano approfittando del fatto che le ciociare avevano tirato i remi in barca, chiudendo l’incontro con un risultato  per ben 13 a 4.

 LA PARTITA: E’ stata una partita giocata a con grinta, con un bel gioco di squadra con passaggi, triangolazioni sino a quando un previsto calo fisico non ha tolto i viveri alla squadra ciociara. Con l’organico completo certamente sarebbe stata un’altra storia. A fine partita l’amarezza era palpabile all’interno dello spogliatoio delle ragazze ciociare. Ai nostri microfoni uno degli allenatori, Daniela Tanzi ha commentato così la sconfitta: “Sia io che Roberto Di Poce siamo orgogliosi di queste ragazze, di questa squadra che per ben due volte è andata in vantaggio dimostrando una netta superiorità nei confronti di quella squadra  ritenuta da tutti la più forte del campionato. Le ragazze hanno giocate unite per il bene della squadra, anche se in condizioni numeriche inferiori con una panchina cortissima. Anche se abbiamo subito una sconfitta, per circa tre quarti dell’incontro abbiamo messo paura agli avversari, considerato i numerosi falli subiti e l’espulsione del loro allenatore. Il girone di ritorno è appena iniziato c’è tempo per recuperare e di migliore.  Se ci sarà, come ne sono sicura, l’impegno di tutti, nessuno potrà fermarci. Da evidenziare che dopo il campionato ci attende anche l’impegno in coppa ove faremo certamente la nostra bella figura”.

Ora la squadra ciociara è chiamata all’incontro casalingo contro il Golfo Spineo di Spigno Saturnia, ove è d’obbligo fare un risultato positivo.

Rocco Pagliaroli

Addetto Stampa

ASD Frosinone Bellator-Isola Liri

Commenti

GEM Srl - Operatore Socio Sanitari

GARDEN Center Sora Job Board
loading...