POLITICA

CASSINO – SUBITO I RISTORI PER GLI OPERATORI DELLA MONTAGNA

“Come noto, la recente decisione del Governo, sulla cui tempestività nutro fortissime critiche, di non riaprire gli impianti sciistici, decretando, di fatto, la fine della stagione invernale, ha
gettato nella disperazione le migliaia di operatori del settore, ovviamente anche quelli del Lazio, sia per le spese già sostenute per l’annunciata e poi revocata riapertura, sia per i mancati
incassi di una intera stagione. A tal fine, la Regione deve essere vicina a tutti gli operatori della montagna, penso agli albergatori, ai ristoratori, ai gestori di impianti, ai maestri di sci, alle guide alpine, ai negozianti, e a tutti i soggetti interessati e agli stessi Comuni montani“.

A parlare è il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli che aggiunge: ”Ci sono decine di località montane nel Lazio che si reggono interamente sul turismo sportivo invernale e ora sono ferme, e lo saranno anche nei prossimi mesi, con problemi enormi, per sostenere spese fisse, come affitti o mutui e utenze. Senza considerare i tanti lavoratori stagionali che in questo momento si trovano senza alcuna garanzia. Per questo, è necessario che gli Assessorati, ognuno per quanto di propria competenza, attivino subito uno strutturato e veloce piano di ristori, da erogare a tutti gli operatori del comparto della montagna del Lazio, per dare loro un sostegno economico, in questo momento drammatico, e per evitare chiusure definitive delle attività, anche per il prossimo futuro, con danni irreparabili sia per il turismo invernale, che per l’occupazione della Regione. Per tutte queste motivazioni ho scritto all’Assessore allo Sviluppo Economico Paolo Orneli, e all’Assessore al Turismo Giovanna Pugliese per sollecitare un intervento immediato in tal senso”.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso