Articoli Comunicati Stampa Notizie

Contro Ortona cinque set e un solo punto per la classifica

Ancora tie break al PalaGlobo “Luca Polsinelli” e l’antipasto dei Play Off è servito. La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora nell’ultima gara della regoular season offre al suo pubblico cinque set che si traducono in due ore mezza di gioco durante le quali Ortona ha combattuto tanto e bene restando in partita senza cali e senza mai perdere la concentrazione, e Sora ha quasi sempre deciso il buono e cattivo tempo del match.

Come la scorsa domenica la guida tecnica sorana decide di lasciare precauzionalmente a riposo lo schiacciatore Paris che continua il suo percorso riabilitativo per il risentimento muscolare accusato proprio poche ore prima del fischio d’inizio della gara siciliana. Torna invece regolarmente al suo posto Niki Hendriks che ha pienamente recuperato il problema alla spalla.

Così all’ultimo starting players del PalaGlobo in questa regoular season, coach Ricci propone Paolucci in cabina di regia opposto a Milushev, al centro la coppia formata da Fortunato e Anzani, Siltala e capitan Patriarca in posto 4 e Romiti libero. Mister Lanci risponde schierando dall’altra parte della rete Lanci al palleggio opposto a Cetrullo, Sborgia e Simone al centro, Lipparini e Muagututia di banda e Pappadà libero.

Dopo un avvio di gara equilibrato con l’ace di Milushev da una parte e quello di Cetrullo dall’altro, tre errori sorani regalano il primo technical time out agli ospiti che, rientrati in campo, allungano ancora fino al +5 del 7-12. Rosicchia lunghezze importanti la Globo con Siltala e l’opposto bulgaro che riagganciano la Sieco sull’11-13 ma si gioca ancora palla su palla ed è Ortona a strappare per prima portandosi ancora avanti di 5 punti, 15-20. Interrompe il gioco coach Ricci e poi manda in campo Mazzone per Fortunato che ha preso una brutta botta alla mano murando l’opposto avversario. Arriva il contro break sorano con Anzani che mura Cetrullo e poi ci mette un tocchetto d’esperienza Siltala per il 19-21. Il punteggio sale con le due squadre che si giocano palla su palla con Milushev che sfonda il muro della prima linea ospite per il 22-23 e Muagututia che mette a terra l’attacco che vale il set ball. Paolucci non ha avuto paura di servire per due volte di seguito e in situazione di estrema difficoltà, due primi tempi a Mazzone che impavido lo ha ripagato annullando la prima possibilità della Sieco di chiudere il parziale. Ma arriva nuovamente l’americano Muagututia che non concede repliche e chiude il set sul 23-25.

Stessi sestetti in campo nel secondo game con Fortunato che riprende il suo posto senza gravi conseguenze alla mano sinistra in seguito al brutto colpo preso a metà del set precedente. Si accende la lotta tra i due sestetti che con grande equilibrio si accaniscono su ogni palla e non sprecano più nulla. Il galleggiamento del punteggio è mantenuto fino al 14-14 quando la Globo mette a segno un break positivo di 3-0 con Anzani e Milushev in attacco e in battuta a fare danni per il 17-14. La guida tecnica abruzzese richiama i suoi consigliandogli la strategia giusta per il nuovo aggancio del 18-17 ma Anzani e le battute di Marzola regalano il nuovo allungo del 22-20. Preme sull’acceleratore Milushev (10 pt/set) che con due attacchi consecutivi, una dalla sua zona 2 e l’altro da posto 4, porta il PalaGlobo al set ball. 24-21 e coach Lanci interrompe il gioco ma due errori sorani, uno in battuta e l’altro in ricezione, rilanciano Ortona alla corsa parziale. È mister Ricci questa volta a sospendere per 30 secondi il gioco e al rientro in campo Milushev riporta in parità la contesa giocando sulle mani del muro di Simoni che respinge out l’attacco dell’opposto bulgaro per il 25-23.

1-1 in fatto di conteggio set e Sora che pare tornare in campo decisa a percorrere la sua strada con il 4-1 autografato da Siltala, Anzani e Patriarca. 6-3 e Cetrullo guadagna per i suoi il cambio palla che manda Simoni al servizio e Muagututia a dettare legge sulla rete per il contro break che vale il pareggio e il sorpasso del 6-8. Il solito Milushev riporta il set in parità 10-10 e poi incomincia l’inseguimento con Ortona che scappa sempre due punti avanti, 10-12, 14-16 e 16-18, e Sora che rincorre e pareggia fino al 18-18 dell’ace di Milushev. Il muro di Siltala ai danni di Cetrullo fa segnare il sorpasso del 19-18 ma Lipparini risponde presente con il 19-20 e ancora parità con il tocco di prima intenzione di Anzani per il 20-20. Lipparini e Milushev per il 21-21 e Cetrullo e Patriarca per il 22-22. La diagonale chirurgica di capitan Patriarca, oggi in ottima forma, consegna nelle mani dei suoi compagni il set ball annullato però da Cetrullo che porta anche la contesa ai vantaggi, 24-24. Milushev non perde né il tempo né l’occasione di andare a segno e Sborgia bloccato dal nastro fa il resto aiutando Sora a chiudere il terzo parziale sul 26-24.

Ortona torna in campo decisa a non mollare e subito si porta in vantaggio 1-4 con Cetrullo sulla rete e al servizio. La sempre sbalorditiva nove di Siltala e i colpi di Anzani e Patriarca, riportano subito la parità in campo, 5-5. Prova a scappare la Sieco avanti 9-11 con Lipparini ma la Globo l’agguanta per i capelli con il primo tempo di Anzani che manda Siltala al servizio dove autografa due ace che valgono il sorpasso del 12-11. Uno strepitoso capitan Patriarca mura Muagututia per il 14-13 ma la reazione abruzzese non tarda ad arrivare con il parziale di 4-0 guidato da Cetrullo e dallo schiacciatore americano per il 14-17. Tutto da rifare per Sora che ancora con il suo capitano segue a ruota il suo avversario 17-19 e 18-20 con Anzani. Errori dai nove metri da entrambe le parti portano il set sul 20-22 mentre la giocata di Cetrullo alta sulle mani del muro e il diagonale di Milushev sul 21-23. Il palleggiatore Nacci si affida ancora una volta al braccio pesante del suo opposto che non lo delude e l’errore locale manda tutti al tie break. Il quarto parziale si chiude sul 21-25 con Ortona che recupera e riapre il match ed entrambe le squadre che intascano un punto in chiave classifica.

Parte forte e lanciata la Sieco che strappa prima il break dell’1-4 e poi quello del 3-7 con Simone e Muagututia a muro rispettivamente sulla pipe di Siltala e sull’attacco di Milushev. Cetrullo manda tutti al cambio campo e alla ripresa della gara Fortunato sale in cattedra con due attacchi vincenti che accorciano le distanze fino al 7-9. Cetrullo murato out vorrebbe spingere avanti i suoi ma Siltala ottiene il cambio palla. Coach Ricci mette in campo Mazzone al posto di Paolucci per alzare il muro e con la difficoltà di giocare senza palleggiatore Sora, con Anzani a muro su Cetrullo e Milushev a perforare il block avversario, mette a segno un parziale di 3-0 che fa segnare la nuova parità dell’11-11. Rientra Paolucci e la Globo lavora ancora bene a muro come non aveva fatto mai nei set precedenti con Patriarca e Anzani che non fanno passare Lipparini e Simoni per il 14-12 che vale un grandissimo match ball. Ma si complica la vita Sora commettendo due errori che regalano i vantaggi alla Sieco. Due muri fotocopia degli ospiti ai danni dei padroni di casa scrivono la parola fine su questa gara dove Ortona ha combattuto tanto e bene restando sempre in partita senza cali e senza mai perdere la concentrazione, ma dove Sora ha quasi sempre deciso il buono e cattivo tempo.

Sarà possibile rivedere il match tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Sieco Service Ortona sul canale Lazio Tv Frosinone martedì alle ore 00,20 ossia nella notte tra lunedì e martedì, e il martedì pomeriggio alle ore 16,30.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – SIECO SERVICE ORTONA 2-3

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Paolucci, Milushev 27, Fortunato 4, Mazzone 1, Anzani 14, Siltala 17, Patriarca (K) 15, Romiti (L), Scuderi, Hendriks, Marzola, Mauti n.e., Gaudieri (L) n.e.. I All. Daniele Ricci, II All. Giovanni Rossi. B/S 11, B/V 5, muri 7.

SIECO SERVICE ORTONA: Lanci 1, Cetrullo 31, Sborgia 8, Simoni 10, Muagututia 21, Lipparini 14, Pappadà (L), Zito (L), Guidone, Lapacciana n.e., Di Meo 1, Scìo n.e., Orsini n.e.. I All. Nunzio Lanci; II All. Massimo D’Onofrio. B/S 20, B/V 3, muri 13.

PARZIALI: 23-25 (’31); 25-23 (’33); 26-24 (’31); 21-25 (’29); 14-16 (’24).

ARBITRI: Goitre Mauro di Torino, Puletti Francesco di Città di Castello.

Commenti

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso

GEM Srl - Soggiorni Estivi