CRONACA Notizie

GEMELLAGGIO TRA LA DIOCESI DI SORA DI RUTANA IN BURUNDI

Da Gianni Fabrizio riceviamo e pubblichiamo:

La Diocesi di Sora, Aquino e Pontecorvo ha voluto continuare il proprio impegno di concreta vocazione missionaria. Ed ecco che per mezzo dell’amicizia e dei legami del vescovo, mons. Gerardo Antonazzo con il Nunzio Apostolico in Burundi, mons. Franco Coppola, è stato preso contatto con la diocesi di Rutana nel Burundi. Così una nostra delegazione, guidata dal vescovo Gerardo, si é recata a visitarla dal 26 al 29 marzo scorso. La Diocesi di Rutana è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell’Arcidiocesi di Bujumbura ed é attualmente guidata dal vescovo Bonaventure Nahimana. La Diocesi, il cui territorio è suddiviso in undici parrocchie, comprende la provincia di Rutana, nel sud del Burundi.

«Lo spirito che ha guidato questo primo contatto missionario e tutto ciò che potrà seguire,ha affermato il vescovo Gerardo, sono quelli della reciprocità:siamo partiti non con la pretesa di esportare qualcosa, ma con la gioia di creare legami di fraterna conoscenza, uno scambio di doni spirituali, la comunione tra credenti e testimoni di Gesù risorto. Questo ora lo stesso significato dell’accoglienza nella nostra Diocesi, del vescovo mons. Bonaventure Nahimana e di padre Abbe Nyandwi Felix ». Che sono stati ospiti della Diocesi di Sora, Aquino, Pontecorvo dal 12 al 15 maggio. Durante il breve “soggiorno italiano, è stato approntato un accordo preliminare di collaborazione fra i due vescovi, mons. Gerardo Antonazzo e mons. Bonaventure Nahimana.

Un accordo sottoscritto nel solco dello spirito missionario tracciato, di recente, da papa Francesco. Esso prevede l’aiuto per il sostentamento educativo dei seminaristi del seminario minore della Diocesi di Rutana, che conta oltre 120 ragazzi; il ripristino di luoghi di culto; l’aiuto per l’inizio di attività sanitarie nell’ Ospedale della Diocesi di Rutana, considerando la bassissima percentuale di utilizzo delle strutture sanitarie, tutte molto costose. Il Burundi è un Paese ad alta percentuale di cattolici. La diocesi di Rutana, nella zona più povera dello Stato, è stata istituita dal papa solo il 17 gennaio 2009, e fu allora che venne consacrato vescovo, mons Bonaventure Nahimana. Durante il soggiorno “sorano”, di circa cinque giorni, il vescovo africano ed il suo collaboratore, sono stati ospiti del Seminario di Sora ed hanno potuto visitare le numerose realtà pastorali della nostra Diocesi: Curia, Caritas, l’Ufficio Missionario, numerose parrocchie del territorio, i luoghi di culto maggiormente significativi come il Santuario della Madonna di Canneto, le Abbazie, le chiese madri diocesane, i musei ed i luoghi di particolare interesse storico ed ecclesiale.

Ecco, allora, i principali punti ispiratori del “Gemellaggio” tra la diocesi di Sora, Aquino e Pontecorvo e la diocesi di Rutana. Questa iniziativa costituisce un ponte diretto tra la diocesi di Sora e la diocesi di Rutana. Le due diocesi dichiarano la solidarietà vicendevole e uno scambio concreto e familiare di tutti i beni spirituali e temporali secondo le possibilità e le necessità di ciascuna. La diocesi di Sora potrà intervenire secondo le priorità della diocesi di Rutana, come, per esempio, sostenere i seminaristi della diocesi di Rutana nella loro formazione; adoperarsi nella costruzione di luoghi di culto; stare vicino ai centri di sanità gestiti dalla diocesi di Rutana; dare appoggio ad altri progetti pastorali. Le due diocesi si impegnano a coinvolgere le loro comunità cristiane a vivere lo spirito missionario di comunione, di fraternità e di solidarietà, anche attraverso lo scambio di esperienze.

Ed i vescovi Gerardo e Bonaventure, “preposti alle due Chiese particolari, in unione di fraterna carità e mossi da amoroso impegno per l’universale missione affidata agli apostoli, uniscono ora i loro sforzi ed i loro intenti per promuovere il bene comune e quello delle proprie singole Chiese”.

Commenti

GARDEN Center Sora


loading...