Comunicati Stampa Notizie Sport

GLOBO BPF SORA, TORNA LO SCHIACCIATORE CLAUDIO PARIS

Alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora torna lo schiacciatore Claudio Paris. Dopo un nuovo acquisto e una riconferma è il momento del ritorno. Si perché a Sora a volte ritornano, perché si sta bene e si fa buona pallavolo.

Il vertice societario dell’Argos Volley ha scelto di inserire nel suo mercato anche questa possibilità ossia di far indossare di nuovo e a distanza di tempo, la maglia sorana ad atleti che hanno fatto bene e che vogliono continuare a farlo sposando la filosofia e i progetti del club. Claudio Paris ha vissuto in riva al Liri l’intensa stagione 2012/2013 andando anche molto vicino alla riconferma nello scorso campionato accordandosi poi però con la Pallavolo Atripalda. Ed ora eccolo, di nuovo in casa Globo pronto a continuare ciò che aveva lasciato in sospeso. Qualche conto in quell’annata dell’era Ricci era rimasto aperto e fermo a un punto alto che avrebbe potuto avere un seguito più che positivo ma le cose spesso non vanno nel verso che uno si immagina e quindi ora Claudio può riprendere da dove era stato interrotto e fare come sempre del suo meglio.  

Entrato a far parte del roster 2012/2013 come terzo schiacciatore grazie al primo colpo al Volley Mercato messo a segno dal Ds, agli inizi di novembre divenne titolare in campo in seguito al grave infortunio alla mano occorso a capitan Patriarca, esordendo in una gara durissima contro l’Atripalda di Scappaticcio e Libraro durata cinque set. Da quando Giuseppe Patriarca fu costretto ai box potendo tornare ad aiutare i suoi compagni solo a marzo, Claudio, soprannominato proprio a Sora “Leonida” per la somiglianza con il personaggio del film “300” interpretato da Gerard Butle, ha disputato tutte le gare da titolare non deludendo mai allenatore, squadra e società.

Da allora il martello romano ha fatto tanta strada, il cammino era tutto in salita ma Claudio ha lavorato sodo e dopo le prime otto gare, di cui sei vinte nettamente e due perse al tie break sempre e solo con Atripalda, è diventato un grandissimo giocatore di livello come lo ha definito anche Mario Scappaticcio al termine della famosa semifinale di Coppa Italia persa 19-21 al quinto set.

Paris ha acquisito sicurezza nelle sue capacità e nel modo di metterle in campo, certezza nel suo ruolo e mentalità di gruppo, di squadra e del singolo. Si è applicato molto, ha ascoltato i consigli degli allenatori e dei compagni più esperti e nel rettangolo di gioco, durante i match ha dato vita a tutto quello che aveva incamerato, con l'atteggiamento giusto e soprattutto padrone di se stesso. Tanto che alla fine del campionato le statistiche di rendimento hanno detto che in 80 set giocati Claudio ha messo a segno 191 punti totali di cui 16 ace e 16 muri.

Così, dopo questa magnifica prova e grazie al suo percorso di crescita, la scorsa stagione Paris venne ingaggiato dalla Pallavolo Atripalda con la quale però purtroppo non ha potuto portare a termine il campionato in quanto la società irpina dopo aver rinunciato alla partecipazione a due gare consecutive è stata esclusa dal campionato in base a una regola Federale con il Giudice Unico costretto ad azzerare tutti i risultati dei match già disputati. Finisce dunque l’avventura campana di Paris che però non si demoralizza e poco dopo va a rinforzare il roster della Horizon-Globo che spera in un girone di ritorno del campionato di serie B1 ancora più prolifico con Claudio come punto di riferimento di una squadra che già stava ben figurando. Ma “Leonida” merita la Serie A e Sora ha deciso di restituirgliela.

Nato a Roma il 24 gennaio del 1987, Claudio Paris è alto 194 centimetri e giocherà la sua quinta stagione in Serie A2, la seconda appunto con la maglia della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Il giocatore laziale ha fatto molta gavetta nelle serie minori prima di approdare sul palcoscenico della Lega Nazionale dove comunque ha colto alla grande l'opportunità che gli è stata data dal Club Italia dando vita a due campionati molto positivi e con rendimento sempre costante.

Nella stagione 2004/2005 ha militato in serie C tra le fila della Pallavolo Anguillara (Rm) mentre l'anno seguente con un doppio salto di categoria ha vestito la maglia del Volley Club Orte (Vt) disputando il campionato di B1. Nel biennio 2006-2008 è passato al Civita Castellana (Vt) scontrandosi anche con l'allora Globo Sora nel campionato di Serie B2 vinto proprio dalla squadra di patron Giannetti nel 2008. Per le due stagioni successive ancora salto di categoria con la Pallavolo Terni in un biennio di B1.

Nell'estate del 2010 è stato chiamato dalla FIPAV – Federazione Italiana Pallavolo sposando subito il progetto propostogli, entrando così a far parte della rosa del Club Italia Aeronautica Militare Roma con la quale ha disputato il suo primo campionato di Serie A2. Anche nella prima squadra della Federazione è rimasto per un biennio durante il quale ha visto crescere sempre di più lo spazio a sua disposizione in campo. Nelle 30 partire della stagione 2010/2011 è entrato nel rettangolo di gioco in 46 set realizzando 70 punti totali di cui 7 ace e 6 muri. Nelle altrettante 30 gare della successiva annata sportiva invece in 100 set ha messo a segno 237 punti complessivi di cui 17 ace e 16 muri.

Rispetto agli anni della serie B, Claudio ha fatto sicuramente il salto di qualità dal punto di vista fisico, migliorando notevolmente le sue capacità di salto e la potenza del suo attacco. Tra l'altro il percorso metodologico del Club Italia, improntato sul miglioramento della tecnica nei più giovani del gruppo, ha sicuramente giovato e non poco alla crescita di Paris in tutti i fondamentali.

Dal punto di vista tecnico, l'atleta romano certamente è uno schiacciatore più votato all'attacco che alla ricezione dove comunque si difende egregiamente. Privilegia le alzate di palla rapida sia in zona 4 che in “pipe” e contro i muri scomposti il suo braccio potente può trovare breccia facilmente. Che Paris sia un giocatore coriaceo e grintoso, si evince dalle buone capacità a muro e in difesa e da un servizio salto-spin che sa gestire nei momenti delicati e velocizzare quando serve.

Claudio è anche un uomo da spogliatoio che potrà dare una mano sia in allenamento che in gara per innalzare il livello della squadra e queste sono le caratteriste che piacciono alla dirigenza della società Argos Volley e a tutti i tifosi della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Paris a muro

Claudio Paris

C. Paris

Paris copertina


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso