Notizie

GLOBO SORA: IL POKER DEL 2013

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora saluta il 2013 e apre il girone di ritorno con la splendida vittoria sulla B-Chem Potenza Picena arrivata al tiebreak, la quarta consecutiva per Daldello e compagni sempre più lanciati verso la vetta della classifica con un’altra grande prova in campo in vista della Final Four della Del Monte Coppa Italia.

Non trova la strada della vittoria Potenza Picena che nella seconda gara casalinga in quattro giorni subisce il settimo stop consecutivo davanti al suo caloroso pubblico che ha gremito gli spalti del PalaPrincipi. E se da un lato i marchigiani non sbloccano del tutto il loro momento negativo non riuscendo a interrompere la loro striscia negativa ma solo a intascare un punto, dall’altro Sora conferma il suo ottimo stato di forma e di mentalità.

Dopo lo stesso risultato ma a parti inverse con il quale Sora in qualche modo riscatta l’andata, festa doppia per l’opposto Vincenzo Tamburo che con i 18 punti totali realizzati raggiunge quota 3002 messi a segno nei campionati disputati nella sua carriera in serie A. Inoltre, con i 2 muri piazzati contro l’attacco potentino raggiunge il tetto dei 200 block vincenti. Il centrale Hiosvany Salgado invece può essere più che soddisfatto dei 103 punti totali messi a segno in maglia sorana.

Grandi assenze tra le fila della Globo con la guida tecnica volsca che può contare solo su dieci atleti. Sono rimasti infatti a Sora sotto le cure dei dottori Cortina e Quaglieri e nelle esperte mani del fisioterapista Antonio Ludovici, il palleggiatore Luca Beccaro che venerdì sera durante l’allenamento di rifinitura al match si è procurato una lieve contusione alla caviglia destra ma che già dai primi giorni del 2014 sarà a disposizione dei suoi compagni per aiutarli nel lavoro quotidiano; tempi più lunghi invece per lo schiacciatore Alessio Fiore che progredisce verso la guarigione ma che comunque ha avanti a se un cammino ancora lungo e impegnativo.

Così mentre la guida tecnica locale ha proposto la sua formazione tipo con la diagonale Pinelli-Moretti, capitan Tobaldi e Zamagni in posto 3, Zampetti e Bolla in banda e l’ex Romiti libero, allo starting players coach Fenoglio continua a schierare nel suo rettangolo di gioco capitan Daldello in cabina di regia opposto a Tamburo, Salgado e Tomassetti al centro, Verissimo e Casarin in posto 4 e Bonami libero.

Partenza da vera mattatrice per Potenza Picena che a pochi minuti dal fischio d’inizio vola subito sul 6-2 con Bolla al servizio, Moretti sulla rete e gli ospiti a commettere qualche errore di troppo. Interrompe il gioco coach Fenoglio e al rientro in campo Verissimo guadagna per i suoi il cambio palla ma la B-Chem prosegue dritta per la sua strada fino al 13-6 con i muri di Zampetti e Bolla e gli attacchi di Moretti. Accorcia le distanze la Globo con un mini-break positivo guidato da Tamburo che mura a uno Bolla per il 13-9, e coach Graziosi prova a interrompere il momento positivo avversario richiedendo il time out discrezionale a sua disposizione. Riesce nel suo intento la guida tecnica locale con Pinelli e compagni che corrono nuovamente avanti fino al +7 del 17-10. Rincorre ancora bene Sora con le pipe di Casarin e Verissimo e l’ace di Tomassetti che riapre il parziale sul 18-15. Capitan Daledello mura le intenzioni di Zampetti per il 19-16 ma nella metà campo sorana gli errori regalano ancora margine ai padroni di casa che volano su un preoccupante 23-16. 24-17 e la parallela del brasiliano annulla la prima di palla set ma Bolla scrive la parola fine a questo parziale nel quale Sora ha fatto il bello e il cattivo tempo per il 25-18 finale.

Sotto di un set a zero la Globo torna in campo con più determinazione aprendo il secondo parziale con uno 0-3 che porta la firma di Tamburo in attacco e Daldello a muro su Bolla, che poi diventa 3-7 con Verissimo che gioca alto sulle mani del muro avversario e Tomassetti che blocca sulla rete le intenzioni di Zampetti. Non ci stanno i marchiggiani che tornano ad alzare la voce tra le mura amiche con due parziali positivi che si traducono nella parità del 9-9. Mette nuovamente la freccia Sora con i suoi centrali Salgado e Tomassetti a farla da padroni sulla rete per l’allungo dell’11-14. 13-15 con Bolla e Zamagni da un lato e Gradi e Salgado dall’altro e poi un doppio passo per Sora opera di Verissimo e capitan Daldello ancora a muro su Zampetti per il 13-17. Continua a correre per la sua strada la Globo che con Tomassetti e Gradi porta a +6 il suo vantaggio quando sul 16-20 il gioco si interrompe. Gli scoutman di entrambe le squadre segnalano un errore nel punteggio che penalizza proprio gli ospiti che a loro avviso dovrebbero trovarsi avanti 15-20 ma il refertista conferma il suo conto e alla ripresa del game ci sarà solo il tempo per Bolla e Moretti di andare a segno per i suoi prima che Salgado con due attacchi consecutivi porti la contesa sul 18-24. Moretti tenta il tutto per tutto cercando di annulare agli avversari la possibilità di chiudere il parziale ma manda out il suo attacco a tutto fuoco così Sora riporta in parità il match.

Nel terzo set coach Fenoglio fa partire Gradi al posto di Casarin e Tomassetti e Tamburo ci vanno giù pesanti per lo 0-4 che dopo una battuta out diventa 1-7 con un indiavolato Salgado che lascia tutti a bocca aperta. Coach Graziosi sostituisce Bolla con De Leo che va subito a segno ma è altrettanto lesto Salgado a risponde e a mandare Gradi sui nove metri da dove autografa l’ace del 2-9. Lo emula Zamagni ma la sua resta un’azione isolata nel pieno predominio sorano guidato questa volta da Allan Verissimo in attacco e al servizio per il 6-16. Gradi a scavalcare il muro avversario e la battuta vincente di Tomassetti portano a +12 le lunghezze di vantaggio della Globo sulla B-Chem e l’altro diagonale dell’opposto fuori ruolo e l’ace di capitan Daldello fanno dilagare la loro formazione fino al 10-23. Tobaldi segna l’11-23 e Tamburo risponde forte sul muro per l’11-24. Capitan Daldello mette fine al velocissimo set (’20) murando Zampetti per il punto che vale l’11-25 e il vantaggio di 2-1 nel game.

Infuocatissimo quarto set con entrambe le formazioni che vorrebbero avere la meglio sull’altra. 2-2 e la B-Chem allunga 4-2 ma Verissimo e Tomassetti pareggiano e sorpassano 4-5. 6-6 e l’errore sorano in attacco regala il cambio palla agli avversari che con Pinelli al servizio mettono a segno un parziale di 4-0 per l’11-6 pieno dell’ace del palleggiatore ma anche di due errori avversari. 12-7 allo stop obbligatorio e poi avanti palla su palla fino al 14-10 con Bolla e Moretti in una metà campo e Tomassetti e Salgado nell’altra. Zampetti porta i suoi sul 16-10 e coach Fenoglio richiama in panchina il sestetto che al rientro in campo con Tamburo e Verissimo rosicchia due lunghezze importanti. Ci mette la mano Tomassetti che con due attacchi vincenti consecutivi riporta sotto i suoi 17-14 e poi ancoraa schiacciare e a murare su Zamagni per l’aggancio del 18-17. Stoppa tutto mister Graziosi e alla ripresa del gioco Moretti riporta i suoi sul +4 del 21-17. Un break questo decisivo per il risultato finale del set che è proseguito punto a punto con Daldello e compagni che non hanno mollato ma che non sono neanche andati oltre il cambio palla per il 25-21 che rimanda al tie break l’atto conclusivo della gara.

Ancora problemi al tavolo segna punti rinviano di qualche minuto il fischio d’apertura del quinto e conclusivo set con capitan Tobaldi al servizio e Salgado a muro su Bolla per il primo punto. Tamburo spegne nuovamente sulla rete le intenzioni di Bolla e Pinelli mette a segno un ace per il 2-2. Due battute out e poi il muro di Moretti e gli attacchi vincenti di Tamburo e Tomassetti per la parità del 5-5. Con il prepotente lungo linea di Gradi e la diagonale dell’opposto Tamburo, Sora accumula  il doppio vantaggio del 5-7 e il braccio armato e velocissimo di Salgado manda le squadre al cambio campo. La Globo continua a volare alto e la guida tecnica locale è costretta a chiamare entrambi i time out discrezionali a sua disposizione, uno sul 6-9 quando sostituisce anche Zampetti con Lipparini e l’altro sull’ace di Salgado non tenuto proprio dall’ultimo entrato che vale il 7-12. Tamburo sfonda il muro di Bolla  per il 7-13 e Moretti con lo stesso schiacciatore provano a rispoondere e a tenere aperto il match ma è 9-14. Pinelli affida nuovamente il contr’attacco al suo opposto ma dall’altra parte della rete c’è prontissimo Allan Verissimo che prendendo decisamente le misure alla sua rincorsa piazzandogli un granitico muro a uno che vale il 9-15 e il 2-3 finale.

B-CHEM POTENZA PICENA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 2-3

B-CHEM POTENZA PICENA: Pinelli 2, Moretti 24, Zampetti 8, Bolla 15, Tobaldi (K) 3, Zamagni 5, Romiti (L), Miscio, Caciorgna, Lipparini, De Leo 3, Berni n.e.. I All. Gianluca Graziosi; II All. Carmelino Leonel. B/S 13, B/V 3, Muri 8.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Daldello (K) 4, Tamburo 18, Salgado 13, Tomassetti 14, Casarin 2, Verissimo 16, Bonami (L), Williamson n.e., Gradi 7, Cittadino. I All. Marco Fenoglio; II All. Maurizio Colucci. B/S 14, B/V 6, muri 9.

ARBITRI: Saltalippi Luca e Rolla Massimo.

PARZIALI: 25-18; 18-25; 11-25; 25-21; 9-15.

[nggallery id=404]

Commenti

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso